Tempo di lettura: 4 min

Le 5 spiagge più belle dell’isola di Ischia

C’è chi la chiama “Isola Verde” per la ricchezza floristica che la caratterizza, ma qualunque sia il nome con cui la si appella l’Isola di Ischia è una vera e propria gemma del Golfo di Napoli.

Situata nella zona settentrionale fa parte, insieme a Procida, Nisida e Vivara , dell’arcipelago delle Isole Flegree nel Mar Tirreno Centrale.

Diventata famosa dopo gli anni Cinquanta, Ischia si compone di sei comuni, Ischia, Casamicciola Terme, Lacco Ameno, Forio, Serrara Fontana, Barano, ciascuno dei quali alterna spiagge di ciottoli, distese sabbiose e lidi attrezzati con un unico comune denominatore: un mare da sogno .

Il benessere ed il relax si uniscono all’accoglienza tipica dei luoghi del Sud. Ischia è tutto questo e molto altro ancora.

Vediamo insieme le 5 migliori spiagge da non perdere!

Spiaggia dei Maronti – Barano d’Ischia

Cominciamo dalla spiaggia più famosa dell’Isola, quella dei Maronti.

3 km di sabbia morbidissima e dorata fanno da passerella ad un mare azzurro che intensifica il suo colore man mano che ci si allontana dalla riva.

Il fondale diventa presto profondo per questo è sconsigliata alle famiglie con bambini o, comunque, ai natanti meno esperti.

Incorniciata da ridenti colline che scendono dolcemente verso il mare, la Spiaggia dei Maronti confina con Serraro Fontana ed è raggiungibile con una strada panoramica nei pressi di Barano, oppure dal porticciolo di Sant’Angelo tramite taxi boat.

Oltre alla sua bellezze incomparabile, la Spiaggia dei Maronti offre ai bagnanti la possibilità di godere di un vero e proprio centro benessere balneare con le sabbiature da fare a Sant’Angelo le acque benefiche delle terme di Cavascura.

Spiaggia dei Pescatori – Città d’Ischia

La Spiaggia dei Pescatori si trova in prossimità del porto, poco distante dal suggestivo borgo di Ischia Ponte .

Qui storia, arte e natura si incontrano e infatti non vi capiterà così spesso di fare un bagno in acque cristalline con una cornice artistica come il Castello Aragonese .

Un dedalo di casette colorate sullo sfondo fa da cornice al meraviglioso panorama sulle isole di Procida e Vivara.

E che dire del mare? Meravigliosamente blu che bagna una spiaggia di sabbia dorata con tutti i servizi utili anche per le famiglie con bambini.

Spiaggia di Citara – Forio d’Ischia

Tra le spiagge più belle di Ischia non possiamo non menzionare quella di Citara.

Situata nel Comune di Forio, è rinomata per i suoi meravigliosi tramonti e per la presenza del parco termale più grande dell’Isola di Ischia , i Giardini Poseidon dove potrete concedervi un momento di relax con la preziosa acqua termale.

La spiaggia è molto grande e alterna stabilimenti balneari, attrezzati con ogni tipologia di servizio, a tratti liberi in cui godersi il meraviglioso sole partenopeo immersi in una sabbia fine e dorata.

Rinfrescarvi nell’acqua cristallina di Citara contribuirà a rendere ancora più indimenticabile la vostra vacanza nell’Isola di Ischia.

Spiaggia di Cava Ruffano – Serrara Fontana

Ai piedi di un imponente costone di roccia a picco sul mare sorge Cava Ruffano, senz’altro tra le migliori spiagge di Ischia.

Solo per la vista meriterebbe una visita ma vi basterà scendere sulla battigia di sabbia grossa e immergervi in acque uniche che assumono tutte le tonalità del verde.

Spiaggia di Sant’Angelo – Sant’Angelo

Vi sembrerà di trovarvi dentro un’altra dimensione quando vi troverete di fronte il fascino della Spiaggia di Sant’Angelo.

Casette colorate di colori pastello spiccano nel verde della rigogliosa macchia mediterranea che circonda una piccola spiaggia di sabbia con un meraviglioso mare trasparente adatto anche ai più piccoli.

La presenza di lidi attrezzati contribuirà a rendere ancora più confortevole la vostra vacanza.

Mondana al punto giusto, questa spiaggia è perfetta per chi non vuole rinunciare a piccoli piaceri come quello di un aperitivo con i piedi nella sabbia.

Cosa fare: escursioni e itinerari

Oltre a spiagge meravigliose, l’Isola di Ischia col suo paesaggio variegato offre ai turisti la possibilità di essere scoperta attraverso uno dei tanti itinerari tra natura, storia e cultura.

Molto interessante è l’itinerario dell’architettura ischitana, nel corso del quale avrete modo di vedere le tipiche case di pietra collocate nell’entroterra. Un tempo solo massi di pietra lavica, vennero scavati all’interno e adibiti ad abitazioni.

Il tour continua nella frazione di Sant’Angelo piccolo borgo di pescatori simile ad un presepe sul mare e poi a Barano, dove sono ancora visibili i tetti a cupola e dov’è nata la danza popolare della vattut’e l’astrec.

Andando alla volta di Ischia Ponte non potrete non rimanere colpiti dai colori pastello delle abitazioni, dal belvedere del Miramare e di Palazzo Malcovati detto anche “Lo Scuopolo” originario del XVI secolo.

E infine Forio dove rimangono i resti di alcune abitazioni e torri sopravvissute all’attacco di Turchi e Saraceni.

Numerosi sono gli itinerari immersi nella natura. Per citarne giusto, vi indichiamo quello dei Frassitelli.

Si tratta di una zona a 600 metri sul livello del mare di Forio, con un’atmosfera che la colloca quasi fuori dal tempo.

Un rigoglioso bosco sarà vostro compagno in questa esplorazione ricca di panorami mozzafiato tra cui quello su Ciglio, su Panza ma anche su Calimera e Noia.

Tra piante aromatiche e distese di vigneti, i vostri sensi rimarranno assolutamente rapiti da tutta questa bellezza.

Località e storia

Abitata già nel Neolitico, Ischia è stata senz’altro colonizzata dai Greci come testimoniano alcune raffigurazioni su vasi rinvenuti nella zona.

Si suppone infatti che lo sbarco dei Greci sia avvenuto a Monte Vico nei pressi di Lacco Ameno , diventato poi snodo per gli scambi commerciali con gli Etruschi.

Col passare del tempo l’Isola di Ischia ha conservato intatto il suo fascino pur rimanendo “nascosta” fino agli anni Cinquanta quando, proprio a Lacco Ameno, Giorgio Buchner rinvenne la coppa di Nestore, l’esempio più antico di poesia scritta in lingua greca.

A partire da questo momento Ischia ha avuto una vera e propria rifioritura legata non solo alla bellezza ineguagliabile delle sue spiagge, ma anche all’esplosione del turismo termale.

Trattandosi di un’isola di origine vulcanica, infatti, le acque sono ricche di oligoelementi dalle preziose proprietà curative.

Ma Ischia è anche enogastronomia fatta non solo di cucina di mare. Del resto, chi non conosce il famosissimo coniglio all’ischitana?

Gli ultimi articoli

Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Start typing to see posts you are looking for.