Il blog di Spiagge.it

Spiagge.it

Le spiagge più belle delle 5 terre: foto e mappa

Scopri le 5 terre: le spiagge più belle da visitare, come arrivare e gli itinerari di viaggio da non perdere
22-11-2021
5 Terre: guida alle spiagge più belle

Le Cinque Terre sono uno dei gioielli più belli non solo della Liguria ma dell'Italia intera. Si tratta di un tratto costiero della Riviera di Levante, incastonato tra Punta Mesco e Punta di Montenero, con alte scogliere a picco sul mare e borghi dichiarati Patrimonio dell'UNESCO.
Riomaggiore, Manarola, Monterosso al Mare, Corniglia e Vernazza sono arroccati sulla scogliera, circondati dai caratteristici terrazzamenti ciàn e muretti a secco che costeggiano uliveti, vigneti e mulattiere panoramiche.

Nonostante siano quasi assenti spiagge sabbiose, non mancano arenili spettacolari, riparati dai venti e bagnati da acque cristalline, che rientrano nell' "Area Marina Protetta delle Cinque Terre".

Le migliori spiagge

Spiaggia di Fegina

È l'arenile più grande delle Cinque Terre e sorge a Monterosso, è sabbioso e presenta sia tratti liberi che stabilimenti balneari. Per raggiungere la Spiaggia di Fegina, molto affollata in estate, devi partire a piedi dalla stazione di Monterosso, costeggiare il lungomare e scendere una lunga scalinata fino a raggiungere l'arenile, caratterizzato anche dalla presenza di due grossi faraglioni in prossimità della riva.

Spiaggia del Gigante

Questa spiaggia sorge a Monterosso e si trova poco dopo quella di Fegina, proprio vicino al porticciolo turistico: è composta da ciottoli e sabbia e prende il nome dalla statua del Nettuno, realizzata in ferro e cemento armato. Puoi notare questa scultura sulla scogliera, quasi come se la reggesse sulle sue stesse spalle: nonostante abbia perso il tridente e le braccia a causa delle bombe della Seconda Guerra Mondiale, trasmette ancora suggestione e bellezza.

Spiaggia di Guvano

È la spiaggia perfetta se cerchi tranquillità o magari ami il naturismo: si trova a Corniglia ed è molto appartata e puoi raggiungerla via mare oppure a piedi, partendo dalla stazione di Corniglia, attraverso una buia galleria lunga circa 1 km. Spesso questo tunnel è chiuso per via di smottamenti legati alle piogge abbondanti. Puoi raggiungere la Spiaggia di Guvano anche percorrendo il Sentiero Verde-Azzurro, anch'esso però considerato pericoloso per via delle frane.

Marina e Spiaggione di Corniglia

La spiaggia si trova vicino alla stazione del borgo di Corniglia, è sassosa e, quando c'è l'alta marea, è spesso inaccessibile. L'arenile non è attrezzato ed è perfetto per godersi il limpido mare ligure nella più totale tranquillità: per raggiungerla devi scendere i 377 scalini della scalinata Lardarina.

Spiagge di Vernazza

Dalla stazione ferroviaria di Vernazza puoi raggiungere due spiagge, una delle quali è situata ai piedi della Chiesa di S.Margherita di Antiochia, edificio del XIII secolo costruito in stile gotico genovese.

L'altra spiaggia di Vernazza, composta da sabbia mista a ghiaia punteggiata da scogli, è raggiungibile invece percorrendo la centrale Via Visconti, lungo la quale si apre lateralmente una grotta che porta dritto alla spiaggia.

Spiaggia del Canneto

Questa spiaggia di Riomaggiore sorge tra Punta del Cavo e Punta Castagna e ha un aspetto assolutamente selvaggio, tanto è vero che puoi arrivare solo via mare. La caratteristica della Spiaggia del Canneto è la presenza di una scenografica cascata di acqua dolce che scorre lungo la scogliera.

Spiaggia di Persico

Si tratta di un arenile situato all'estremità orientale del Parco Nazionale delle Cinque Terre, tra Riomaggiore e Portovenere, precisamente a Campiglia, borgo famoso per le coltivazioni di chinotto e zafferano. È una spiaggia fatta di ciottoli in arenaria e immersa nella natura incontaminata: puoi raggiungerla percorrendo per circa 40 minuti un sentiero che parte da Via Tramonti e comprende anche una lunghissima scalinata.

Mappe delle spiagge

Queste sono solo alcune delle tante spiagge che puoi visitare nelle splendide Cinque Terre, senza contare che esistono angoli sconosciuti e fuori dalle rotte turistiche. Per scoprirli tutti guarda la mappa, in modo da conoscere anche le distanze precise tra le spiagge e i borghi più vicini, comprese le strade e i mezzi di trasporto che ti permetteranno di raggiungerle comodamente.

Cosa fare: escursione ed itinerari

Oltre a goderti bagni di mare e di sole sulle spiagge delle Cinque Terre, puoi anche dedicare qualche ora a esplorare il territorio. Ad esempio, attraverso il famoso Sentiero Azzurro potrai visitare i borghi in 12 km, godendo costantemente di panorami spettacolari: il tratto tra Manarola e Riomaggiore è il più spettacolare e prende il nome di Via dell'Amore, con tanto di romantiche installazioni a tema.

Altrettanto bello è il Sentiero che collega Corniglia a Volastra, snodandosi a 335 mt di altezza tra il fitto bosco e terrazzamenti coltivati a vigneti.

Puoi anche organizzare escursioni in barca alla volta del Portetto vicino a Monterosso al Mare, simile a una piscina naturale, della Grotta della Maimuna e della Cascata dell'Acquapendente vicino a Vernazza.

Località e storia

Nonostante la presenza dell'uomo alle Cinque Terre risalga al paleolitico e vi siano tutt'oggi tracce di strade preromane sia a mezza costa che sul crinale, i borghi si svilupparono solo a partire dall'XI secolo. La popolazione decise infatti di sistemarsi sulle coste ormai liberate dai pirati saraceni, sfuggendo all'eccessivo sviluppo demografico dell'entroterra.

I borghi nacquero come nuclei agricoli e solo successivamente i loro abitanti scoprirono le potenzialità del mare, rivelandosi abili agricoltori ma anche ottimi pescatori.

Nel XVI secolo per affrontare gli attacchi dei turchi, sulla costa furono rafforzate le fortificazioni e la Torre Aurora di Monterosso è uno dei pochi esempi rimasti nella zona.