Tempo di lettura: 4 min

Spiaggia Vignanotica: Perla del Gargano

La costa italiana è davvero lunghissima e straordinaria, punteggiata da baie, calette nascoste e spiagge sabbiose incantevoli.

Il tratto pugliese in corrispondenza del Promontorio del Gargano ha però tutta una sua particolarità: qui infatti le scogliere sono altissime, alla stregua di quelle del nord Europa e, alla base, si trovano piccole o grandi spiagge che sembrano quasi una piccola concessione del mare.

Tra queste non si può non citare la Spiaggia di Vignanotica, considerata una delle più belle spiagge della Puglia e d’Italia: sorge tra la riserva forestale del Monte Barone e quella faunistica di Santa Tecla ed è stata celebrata persino da riviste come Bell’Italia e Forbes.

Se hai scelto di fare una vacanza sul Gargano, tra Vieste e Mattinata, non puoi non regalarti qualche ora su questa spiaggia dall’aspetto selvaggio che, se in estate è affollata e attrezzata, in inverno si veste di una sorta di magia nordica, solitaria, romantica e tranquilla.

L’arenile è composto da sabbia mista a ghiaia e ciottoli ed è lungo circa 700 mt: si stende all’ombra di un’alta falesia in calcare bianco, sulla quale si scorgono anche strati di selce, memoria del passato geologico del Promontorio del Gargano.

Alla base della falesia e affacciate in parte sulla spiaggia e in parte direttamente sul mare, puoi notare tante grotte e anfratti ombrosi, perfette per ripararsi dal sole cocente.

Ricorda comunque che, con l’approssimarsi del pomeriggio, proprio la falesia ti offrirà la giusta ombra, permettendoti di godere della bellezza della Spiaggia di Vignanotica sino al tramonto, quando la luce del sole calante colora di arancio e di rosa ogni roccia e sassolino di questo angolo di paradiso.

Durante il giorno invece il contrasto cromatico di questa spiaggia è incredibile, tra il blu del mare, il bianco della scogliera e la vegetazione verdeggiante in cima.

Dove si trova e come arrivare a Spiaggia di Vignanotica

La Spiaggia di Vignanotica sorge tra i borghi di Mattinata e Vieste, dai quali dista rispettivamente 20 Km e 25 Km circa.

Si trova proprio lungo la Strada Provinciale n.53 e puoi arrivarci in autobus da Mattinata con la linea 744, via mare anche con barche private oppure con la tua automobile.

In quest’ultimo caso devi percorrere la Strada Provinciale n.53 e deviare all’altezza della trattoria “La Montagna”, parcheggiando poi la macchina in aree di sosta private, proseguendo tramite il servizio navetta.

Se invece ami camminare nella natura, puoi anche raggiungere la Spiaggia di Vignanotica a piedi, percorrendo il Sentiero dell’Amore che, in circa 3 Km, collega la Baia delle Zagare (o Mergoli) alla stessa Baia di Vignanotica, snodandosi in pieno territorio comunale di Mattinata.

È considerato uno dei percorsi da trekking più spettacolare di tutto il Gargano e inizia appena 2 Km dopo la Baia delle Zagare, sempre dalla Strada Provinciale n.53.

Preparati a camminare su una mulattiera sterrata, tra pini di Aleppo, ulivi e macchia mediterranea profumata di lentisco, fichi d’India e rosmarino selvatico.

Il Sentiero dell’Amore si inerpica sul fianco del promontorio a 140 mt di altezza, in un leggero sali e scendi, costeggiando una ringhiera in legno oltre la quale si aprono panorami spettacolari: potrai infatti scorgere i faraglioni della Finestrella dei Sogni e dell’Arco di Dio della Baia delle Zagare, per poi arrivare ad avvistare la Spiaggia di Vignanotica.

Spiaggia libera e stabilimenti balneari

La Spiaggia di Vignanotica per gran parte dell’anno è molto simile a quei lidi nordici sferzati dai venti e dal mare, isolati, remoti eppure di grande fascino. In inverno e in autunno non esiste alcun servizio sulla spiaggia e, se vuoi godertela fuori stagione, porta con te una scorta di acqua e di cibo perché qui non troverai alcun bar o chiosco.

La situazione cambia molto in estate, periodo durante il quale l’arenile si popola di turisti: nonostante sia sempre presente una porzione di spiaggia libera dove potrai goderti il paesaggio in maniera più autentica e selvaggia, in estate ci sono ben due stabilimenti balneari. In questo caso potrai noleggiare sdraio, lettini e ombrelloni, avendo a disposizione anche docce e punti ristoro dove sbocconcellare qualcosa senza allontanarti dalla spiaggia.

La Baia di Vignanotica è l’ideale per chi sa nuotare bene e per chi ama praticare sport come il windsurf: se hai con te dei bambini, muniscili di braccioli e ciambelle affinché possano godersi un bel bagno in mare in totale tranquillità.

Il fondale in questo tratto di costa è infatti quasi subito profondo, rivelandosi peraltro perfetto se sei appassionato di snorkeling.

L’acqua che bagna la Spiaggia di Vignanotica è sempre limpida e cristallina, mostrando tutte le sfumature del blu, anche quando il mare è particolarmente mosso.

Scopri tutte le spiagge e i lidi del Gargano, per una meravigliosa vacanza di relax.

Cosa fare e consigli utili

Oltre a goderti piacevoli bagni di mare e di sole, dalla Spiaggia di Vignanotica puoi partire per esplorare le grotte marine vicine, considerate, secondo la leggenda, dimore delle sirene.

Visitale in canoa, così avrai anche l’opportunità di scoprire piccole lingue di sabbia limitrofe. Tra le cavità carsiche più belle ci sono la Grotta dei Sogni, la Grotta dei Colombi, il pittoresco Arco Ricamato e infine l’imperdibile Grotta della Campana Grande.

Non credere che quest’ultima sia una grotta qualsiasi perché, varcando la vasta apertura di 5 mt, troverai una piccola spiaggetta nascosta in ciottoli.

Una volta che hai messo piede su questa pittoresca caletta, goditi la bellezza che ti circonda, tra il mare profondo color blu cobalto e la volta rocciosa dove il bianco calcare si mescola alla rossiccia acaia, finendo in alto come se fosse una campana. La luce che proviene dall’esterno poi, colpisce la superficie marina riflettendosi sulla roccia interna, facendola brillare quasi come se fosse di cristallo.

Dalla Spiaggia di Vignanotica puoi visitare i borghi circostanti, a partire dalla vicina Mattinata e il pittoresco centro storico Junno a Monte Sant’Angelo.

Qui potrai scorgere decine di pagghiére, costruzioni tipiche del XVIII secolo costruite con pietre a secco.

Per creare il tuo itinerario per le tue vacanze, scopri cosa vedere e fare in Gargano.

Visita inoltre il “Museo Civico Archeologico“, dove sono conservate anche alcune impronte di dinosauri e i resti dell’antica Abbazia della Santissima Trinità sul Monte Sacro: il monastero fu fondato dal vescovo Lorenzo Maiorano dopo aver avuto l’apparizione dell’Arcangelo Michele, in quello stesso luogo che in passato era sacro al dio Giove.

Non perderti poi Vieste, il borgo gioiello del Gargano con il centro storico costruito a Punta San Francesco, a picco sul mare. Il simbolo di Vieste è la Spiaggia di Pizzomunno, carica di bellezza e di leggende, come quella di Pizzomunno e di Cristalda.

Non puoi lasciare Vieste senza aver visitato i trabucchi, palafitte lignee affacciate sul mare nate in origine per pescare e oggi in parte riconvertite in caratteristiche trattorie, dove potrai gustare pesce appena pescato.

Gli ultimi articoli

Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Start typing to see posts you are looking for.