Tempo di lettura: 4 min

Le spiagge più belle dell’Isola di Ponza: foto e mappa

Ponza: guida alle spiagge più belle

Immaginate un paradiso verdeggiante dove albergano splendide spiagge e calette lambite da acque cristalline e limpide. Un sogno? No, semplicemente l’isola di Ponza.

Con un’estensione di circa 40 km di costa frastagliata, Ponza è l’isola maggiore dell’arcipelago ponziano che comprende anche Gavi, Zannone, Palmarola, Ventotene e Santo Stefano.

L’isola, di origine vulcanica, alterna tratti sabbiosi ad altri prettamente rocciosi con fondali estremamente variegati e ricchi di biodiversità marina, una vera e propria oasi per gli appassionati di snorkeling.

Tra spiagge attrezzate e zone totalmente libere, quest’isola è in grado di accontentare i gusti di ogni tipologia di turista.

Ma vediamo insieme quali sono le spiagge più belle dell’isola di Ponza.

Le migliori spiagge dell’isola di Ponza

  • Cala Feola
  • Spiaggia di Frontone
  • Spiaggia Chiaia di Luna
  • Cala Felce
  • Cala Cecata

Cala Feola

Tra le poche spiagge sabbiose dell’Isola, Cala Feola è particolarmente amata dalle famiglie con bambini anche per la ricchezza di servizi.

Il mare è azzurro, pulito e cristallino caratteristica che le è valsa il titolo di spiaggia più bella Costa Occidentale di Ponza.

Naturalmente protetta dalle colline di Capo Bosco e della Montagna della Corte, custodisce al suo interno numerose Case Tartufo che i primi coloni della Cala intagliarono nella roccia tufacea.

Infine, non tutti sanno che fino agli anni ’40 questa cala era habitat delle foche monache che vi approdavano per svernare.

Spiaggia di Frontone

Nota come spiaggia più esclusiva di Ponza, la Spiaggia di Frontone è composta da piccoli sassolini ed è accessibile sia via mare che via terra.

Incorniciata da una splendida macchia mediterranea, una volta arrivato in questa spiaggia non potrai fare a meno di notare il meraviglioso gioco di colori: il verde della vegetazione, l’azzurro intenso delle acque a contrasto con i costoni di tufo bianco.

Ben attrezzata dal punto di vista dei servizi, è molto frequentata dai giovani per la movida che la anima, dagli aperitivi ai dj-set fino alle esibizioni live sulla spiaggia.

Spiaggia di Chiaia di Luna

Già frequentata già al tempo dei Greci e dei Romani come riparo naturale e sicuro dai venti, la Spiaggia di Chiaia Luna è rinomata per il suo grande fascino.

La falesia di tufo che la circonda ha dato vita alla sabbia bianca presente sulla spiaggia un tempo facilmente raggiungibile grazie ad un tunnel di 170 metri.

Purtroppo oggi, a seguito delle numerose frane che si sono susseguite negli anni, Chiaia di Luna è visitabile solo via mare e vige il divieto di approdo alla spiaggia.

Cala Felce

Cala Felce rientra senz’altro tra le spiagge più belle dell’isola di Ponza. L’acqua è cristallina e il fondale è formato principalmente di ghiaia bianca.

Il nome deriva proprio dalle numerose piante di felce che arrivano proprio fino alla spiaggia e che la incorniciano in un contrasto di colori.

Per gli appassionati di snorkeling è fortemente consigliata un’escursione nella grotta che si trova in prossimità di Cala Felce.

La spiaggia, situata a Nord dell’Isola di Ponza e rientra tra quelle raggiungibili solo via mare. A causa dei numerosi numerosi dissesti geologici è sfortunatamente impraticabile.

Nulla vieta però di arrivare nelle vicinanze, a bordo delle imbarcazioni che partono dal porto di Ponza all’esplorazione dell’Isola, e fare un tuffo in meravigliose acque trasparenti.

Cala Cecata

I veri amanti del mare non potranno rimanere indifferenti al grande fascino di Cala Cecata. Selvaggia e suggestiva, si raggiunge attraverso una scalinata che scende a picco sul mare.

È una delle calette più caratteristiche dell’Isola di Ponza con fondale roccioso e acque che abbracciano tutte le sfumature dell’azzurro, dal turchese al blu intenso. Nelle vicinanze si trova u Cala Cavone un’altra graziosa caletta, raggiungibile a piedi attraverso una strada sterrata, che vale la pena visitare.

Cosa fare all’Isola di Ponza: escursioni e itinerari

L’isola di Ponza ha una superficie quasi interamente collinare, caratteristica che la rende una meta particolarmente apprezzata anche dagli appassionati di trekking o anche da chi, semplicemente, ama godersi passeggiate con una splendida vista mare.

Tra i percorsi che ti suggeriamo, molto interessante è quello che dal porto conduce al Faro della Guardia e al Bagno Vecchio.

Partendo dalla piazzetta Vitiello si sale tra i vicoli e le tipiche case colorate presenti nell’Isola per arriva in località Scotti dove inizia il sentiero verso Monte Guardia.

Da qui si gira a sinistra per il Bagno Vecchio, mentre per il faro si prosegue e si arriva alla chiesa della Madonna della Civita camminando lungo la Scarrupata, così chiamata per le numerose frane che si sono susseguite nella zona.

Altro percorso, sempre con partenza dal porto, è quello che porta verso Punta Incenso.

Procedendo a 7 km dal porto si arriva in località Cala Caparra, nell’estremo nord dell’isola dove si trova l’ingresso del sentiero che dopo una salita di una decina di minuti, porta sul Pianoro di Punta d’Incenso.

Qui potrai ammirare scorci mozzafiato dalle falesie che incorniciano la costa, ma il vero stupore si manifesterà con tutta la sua forza una volta giunti all’estremo nord del promontorio, situato a 125 metri sul livello del mare, con un panorama che si apre su Gavi, su Zannone e Cala Felce.

Circa a metà percorso si trovano i resti un cenobio cistercense risalente al 1100-1200 circa. Il nome di Punta Incenso deriverebbe, infatti, dal termine “cistercense”.

Località e storia

Dire Ponza vuol dire senz’altro fare riferimento a spiagge da sogno e natura incontaminata, ma forse non tutti sanno che l’Isola fu il primo confino degli oppositori al fascismo e in seguito luogo di esilio di Mussolini.

Celebrata da artisti, musicisti e poeti, tra i quali Montale, Ponza è costellata di chiese e monumenti molto particolari e caratteristici.

Ti consigliamo di visitare la Parrocchia Maria Assunta in Cielo, in località Le Forna, e la Chiesetta della Madonna della Civita; ma anche le cisterne della Dragonara e del Corridoio.

Ponza è anche tradizione e folclore: a febbraio si celebra San Silverio mentre a giugno potrai assistere alla benedizione dei pescatori col lancio dei garofani, musica e spettacoli pirotecnici.

Gli ultimi articoli

Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Start typing to see posts you are looking for.