Tempo di lettura: 2 min

ISO 13009 per stabilimenti balneari: cos’è e i vantaggi

L’estate 2022 è appena entrata nel suo vivo. Una stagione particolare che se da un lato porta con sé gli strascichi della pandemia uniti alle variazioni normative che interessano il turismo balneare, dall’altro vede sempre più Italiani interessati a trascorrere le loro vacanze estive al mare.

Riuscire ad offrire servizi sempre più in linea con le esigenze dei clienti è uno degli aspetti più importanti per rendere il tuo stabilimento davvero efficiente. Ma quando si parla di qualità, non si può certo prescindere dalla questione certificazioni balneari iso.

Vediamo insieme di cosa si tratta, su cosa si basa e quali sono i vantaggi.

Cos’è la certificazione balneare ISO 13009

Sostenibilità e qualità sono i due punti chiave su cui si basa la certificazione ISO 13009 – Turismo e servizi connessi. Requisiti e raccomandazioni per il funzionamento della spiaggia.

Questo standard internazionale nasce con l’obiettivo di fornire indicazioni agli operatori degli stabilimenti balneari su come migliorare il servizio che offrono, nel rispetto della gestione dei luoghi.

Oltre a questo focus, i gestori devono impegnarsi a migliorare l’economia e il tessuto sociale del luogo in cui si trova il loto stabilimento, a vantaggio dell’intera comunità.

Quali sono le aree di interesse della ISO 13009

Gli aspetti attenzionati da questa certificazione sono molteplici e si riferiscono a diversi ambiti. Nello specifico:

  • analisi dei rischi
  • sicurezza
  • tutela dell’ambiente
  • qualità dell’acqua
  • gestione dei rifiuti
  • gestione delle emergenze
  • infrastrutture fisse e mobili
  • attrezzatura e segnaletica
  • primo soccorso
  • pulizia
  • servizi di somministrazione
  • comunicazione e informazione

Molteplici aspetti che convergono tutti nel miglioramento dell’esperienza degli utenti che scelgono gli stabilimenti balneari italiani come meta delle loro vacanze.

Chi riceve la certificazione ISO 13009 garantisce ai propri clienti standard elevati relativamente all’accessibilità della spiaggia, alla qualità e alla sostenibilità.

Quali sono i vantaggi di questa certificazione

Abbiamo visto insieme quali sono le aree interessate da questa certificazione, capiamo però perché è importante fare attenzione a questi aspetti e quali sono i vantaggi che ne derivano.

Chi ottiene questa certificazione ha senz’altro un impatto diverso sul mercato ed in grado di sopperire al meglio alle esigenze dei clienti, mantenendo sempre alta la qualità del servizio.

Grazie alla ISO 13009, inoltre, si è facilitati nell’accesso a bandi e gare relative al balneare.

Miglioramento ed efficienza delle infrastrutture con un impatto minimo sull’ambiente, questa è la direzione da seguire per ottenere la certificazione che ha numerosi vantaggi anche in termini di supporto al contesto economico e sociale delle località interessate e della regione in cui si trovano.

Come ottenere la certificazione ISO 13009

Partiamo dal chiarire che la certificazione ISO 13009 non è obbligatoria. Si tratta di una certificazione volontaria che interessa gestori pubblici e privati degli stabilimenti balneari.

L’obiettivo resta quello di dimostrare la superiorità nell’offerta dei servizi, unitamente al rispetto delle norme ambientali, in primo luogo la corretta gestione dei rifiuti, la pulizia e non da ultimo l’accessibilità.

Elementi che, nel loro insieme, rappresentano una carta vincente per dare maggiore visibilità allo stabilimento.

La certificazione, che ha una validità di tre anni, viene rilasciata da enti preposti ed è applicabile a tutte le organizzazioni pubbliche e private che forniscono servizi legati alle spiagge.

Trascorsi i tre anni è possibile chiedere un rinnovo, anche se è prevista una verifica annuale dopo il primo anno per il mantenimento dei due anni successivi.

 

Gli ultimi articoli

Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Start typing to see posts you are looking for.