Tempo di lettura: 2 min

Gestione stabilimento balneare 2022: costi, spese e guadagni

Costi gestione stabilimento balneare: spese e guadagni 2022

Quello delle spiagge è da sempre considerato un business ad alta redditività.

Nell’immaginario collettivo poi, chi gestisce uno stabilimento è considerato un privilegiato in quanto ha la possibilità di svolgere la propria attività principalmente all’aria aperta.

Pur trattandosi di dati veritieri, la gestione di uno stabilimento balneare ha anche un rovescio della medaglia da tenere in considerazione.

Quindi sorge spontanea una domanda: quanto costa gestire uno stabilimento balneare?

 

Iter burocratico per l’apertura di uno stabilimento balneare

Ricordiamo che le procedure per gestire un lido sono cambiate notevolmente con l’avvento della direttiva Bolkestein.

La normativa infatti, in conformità al diritto europeo, prevede la riassegnazione delle concessioni balneari tramite bandi pubblici da pubblicare entro il 2023.

Le concessioni balneari sono proprio il primo passo per aprire uno stabilimento balneare dato che le spiagge sono territorio demaniale.

Una volta ottenuta la concessione bisogna richiedere al SUAP, Sportello Unico per le Attività Produttive, l’autorizzazione unica ambientale.

L’iter per aprire uno stabilimento balneare, prevede anche una regolamentazione dal punto di vista fiscale.

Occorre prima di tutto aprire una partita IVA e iscrivere l’attività al registro delle imprese della Camera di Commercio per regolarizzare tutte le figure che lavorano all’interno del lido.

Il titolare dello stabilimento e il suo staff, poi, dovranno seguire di corsi di formazione adeguati per poter fronteggiare al meglio le dinamiche di gestione.

Infine, non va dimenticata la denuncia da presentare all’ASL che farà un check dei requisiti igienico sanitari e verificherà che tutti gli impianti siano a norma per poter dare il via all’attività.

 

Costi da sostenere per aprire un lido

Come dicevamo prima, avviare uno stabilimento balneare pur essendo un’attività abbastanza remunerativa comporta costi notevoli.

Il costo della concessione della spiaggia ha una tariffa annua che non scende mai sotto i 2500 euro.

La presentazione dell’autorizzazione unica ambientale è soggetta al versamento dei diritti comunali che variano in base alla località in cui si intende avviare lo stabilimento

Anche per l’iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio e per l’apertura della partita IVA i costi sono variabili.

A tal proposito va ricordato che le spiagge sono l’unica attività legata al settore turistico ad avere l’IVA al 22% mentre, ad esempio, alberghi e campeggi godono di un’aliquota agevolata del 10%

Altri costi da sostenere sono legati agli stipendi del personale dello stabilimento, agli allestimenti, alla manutenzione e alla pulizia e al servizio di salvataggio.

In ultimo non vanno dimenticate le tasse.

Quella dei rifiuti, l’imu, le varie imposte locali e, naturalmente, il costo di un bravo commercialista.

 

I guadagni che puoi ottenere aprendo uno stabilimento balneare

Fornire dei dati esatti su quello che può essere il profitto derivante da uno stabilimento balneare è, naturalmente, impossibile.

Le statistiche però, riferiscono che un lido ha in media introiti che si aggirano attorno ai 159.000 euro annui.

Dato che deriva da una stima fatta sulla spesa media di un cliente che, normalmente, è pari a circa 13,4 euro al giorno.

Una cifra senz’altro ragguardevole che conferma in parte la redditività di questo business.

Le spese da sostenere, però, sono un aspetto di cui tenere conto per poter fare le opportune valutazioni prima di intraprendere un’attività nel settore balneare.

In ogni caso, un ottimo punto di partenza è la scelta di strumenti validi per semplificare il lavoro che, come abbiamo già visto, è abbastanza impegnativo e articolato.

In Spiagge.it abbiamo creato un nuovo gestionale ricco di funzionalità implementate partendo proprio delle esigenze dei gestori degli stabilimenti balneari.

Dal monitoraggio delle prenotazioni allo sharing fino alle integrazioni con i principali software del settore, Spiagge.it PRO è il miglior strumento per organizzare e gestire la tua spiaggia.

Gli ultimi articoli

Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Start typing to see posts you are looking for.