Tempo di lettura: 8 min

Cosa vedere a Monopoli: i migliori posti da visitare e itinerari per le tue vacanze

Monopoli è un comune pugliese che si trova in provincia di Bari e che si affaccia sul mare Adriatico con uno dei più importanti e frequentati porti della zona.

Imperdibili mete turistiche a Monopoli sono: la Grotta di Santa Lucia, considerata la seconda grotta più ampia d’Italia e formata da un enorme complesso carsico; la Voragine dell’Impalata, creata sul fondo di un’estesa dolina con un pozzo del diametro di 2 metri, che si spinge a quasi 100 metri di profondità e la Voragine della Cavallerizza, un inghiottitoio adiacente all’omonima masseria, dove si è formato un lago ipogeo situato a 300 metri di profondità.

Monopoli con le sue proposte culturali, paesaggistiche e naturali, è la meta ideale non soltanto per una vacanza balneare, ma anche per un viaggio ricco di spunti interessanti.

Cosa vedere a Monopoli: gli imperdibili e posti insoliti

Dal punto di vista etimologico il nome Monopoli deriva da due vocaboli greci: “monos” che significa “unica” e “polis” che significa “città” a conferma del fatto che il primitivo centro urbano era raccolto intorno a un solo nucleo abitato.

Una vacanza in questa località consente di visitare chiese, monumenti, opere d’arte di grande valore artistico, tra cui:
• Cattedrale della Madonna della Madia;
• Convento di san Francesco d’Assisi;
• Convento dei Cappuccini;
• Convento di san Domenico;
• Conservatorio della Casa Santa;
• Chiesa di san Pietro;
• Castello di Carlo V;
• Caserma Spagnola;
• Collegio dei Gesuiti;
• Palazzo Palmieri;
• Piazza Vittorio Emanuele;
• numerosi Siti Archeologici.

Di particolare interesse sono anche le tante masserie fortificate sparse sul territorio.

Cattedrale della Madonna della Madia

Si tratta di una delle chiese più importanti di Monopoli, edificata intorno al 1100 sui resti di un antico tempio pagano, che presenta un suggestivo interno a tre navate con una cupola alta oltre 60 metri e 13 cappelle ricche di affreschi.

Convento di san Francesco d’Assisi

Costruito nel 1275 questo imponente edificio sacro è famoso per alcune opere d’arte di inestimabile valore, tra cui un pregevole crocifisso ligneo e numerosi affreschi dedicati al santo, rappresentato in vari momenti della sua esistenza.

Convento dei Cappuccini

Si tratta di un ampio complesso comprendente una splendida chiesa consacrata a san Felice e un cortile dove spesso vengono allestite mostre e rassegne culturali di arti visive.

Convento di san Domenico

Con la sua facciata rinascimentale ornata da un grande rosone lapideo e con interni particolarmente ricchi di statue e dipinti di valore, questa costruzione si conferma una delle più interessanti testimonianze di architettura sacra della zona.

Conservatorio della Casa Santa

Conosciuto anche col nome di chiesa di santa Teresa, questo edificio fu eretto nel XVII secolo e subì successive trasformazioni e abbellimenti soprattutto per volere di nobili famiglie della città che scelsero il Conservatorio come sede d’elezione per promuovere iniziative culturali di vario genere.

Chiesa di san Pietro

Le sue origini, che risalgono al 329, fanno di questa chiesa uno dei più importanti esempi di architettura romanica, che fu poi modificata in seguito a interventi successivi.
Il suo interno, infatti, presenta differenti impronte stilistiche che hanno contribuito a rendere la basilica un punto di riferimento per studiosi e appassionati di arte sacra.

Castello di Carlo V

Si tratta di un fortilizio costruito in riva al mare durante la dominazione degli Spagnoli allo scopo di proteggere l’antico porto.
La sua imponente struttura è inserita armoniosamente nella cinta muraria e simboleggia l’elemento chiave dell’intera fortificazione.

Caserma Spagnola

Risalente alla seconda metà del XVI secolo, questa caserma, che venne poi trasformata in palazzo gentilizio e infine in teatro, attualmente ospita la biblioteca comunale e l’archivio storico di Monopoli.

Collegio dei Gesuiti

Il monumentale edificio sorge nei pressi dell’antico porto e contribuisce a creare un forte impatto visivo per chi arriva dal mare.
L’obiettivo che si proposero gli architetti del XVII secolo fu quello di realizzare un simbolo religioso visibile da ogni parte della città.

Palazzo Palmieri

Dotato di oltre 100 stanze, il palazzo sorge in posizione decentrata sull’omonima piazza, che è la più antica della città.
Grazie al suo splendore architettonico e alle raffinate decorazioni interne, l’edificio viene considerato uno dei più pregevoli esempi di arte civile.

Piazza Vittorio Emanuele

La piazza, che è una delle più grandi di tutta la Puglia, fu costruita per volere del re di Napoli nel 1796 su un progetto a maglie ottagonali che si collegava alla disposizione a scacchiera delle strade rettilinee e perpendicolari che terminano qui.
Attualmente è il punto d’incontro preferito degli abitanti e dei visitatori, sempre affascinati dalle sue dimensioni e dall’insolita struttura.

Siti archeologici

Monopoli si caratterizza per la presenza di numerosi siti archeologici sia urbani sia extraurbani, di grande interesse scientifico per le testimonianze ancora perfettamente conservate dei numerosi popoli che sono passati sul territorio.

Un discorso a parte meritano infine le masserie fortificate, che rappresentano uno dei più caratteristici simboli della zona e che, in alcuni casi, sono delle vere e proprie opere d’arte per gli interventi di restauro conservativo a cui sono state sottoposte.

La loro edificazione nell’agro di Monopoli sembra risalire al 1600, come conseguenza dell’antropizzazione delle campagne e delle pressanti necessità di difesa contro gli invasori.

Tali edifici non sono soltanto luoghi d’accoglienza, ma soprattutto di rifugio e pertanto la loro struttura le rende simili a veri e propri fortilizi.

Tra le più famose vi sono: Masseria Caramanna, Masseria Spina Grande, Masseria Garrappa, Masseria Conchia, Masseria Cavallerozza, Masseria Pertarolo.

Cosa vedere a Monopoli in un giorno

Anche se un solo giorno è troppo poco per visitare Monopoli, è tuttavia possibile organizzare un tour comprendente alcune imperdibili mete.

Mattino

Al mattino Monopoli offre il meglio di sé sul litorale, dove è possibile immergersi in paesaggi naturali selvaggi e incontaminati, ancora poco frequentati dal turismo di massa.

Cala Vecchia è una meta d’elezione per chi è alla ricerca di silenzio e relax: si tratta infatti di una caletta posta subito fuori dalla cinta muraria, inserita in uno scenario pittoresco dove le acque del mare sono cristalline (l’arenile si è guadagnato 3 vele di Legambiente).

Alternativamente è consigliabile andare a Cala Susca, una spiaggetta sassosa poco affollata dove i fondali sono perfetti per gli sporti acquatici.

Chi ama la vita sociale può scegliere una delle tante spiagge perfettamente attrezzate che si trovano lungo i 15 chilometri di litorale.

Pomeriggio

Dopo un delizioso pranzo a base di pesce in una delle tante trattorie sul lungomare, al pomeriggio si può visitare il bellissimo centro storico della città, passeggiando per i vicoli tortuosi che salgono verso l’antico nucleo fortificato.

Partendo dal pittoresco Porto Vecchio si possono seguire le indicazioni per giungere al Castello di Carlo V e raggiungere il Torrione santa Maria, affrontando infine una indimenticabile passeggiata lungo la cinta muraria.

Tra le tante mete interessanti, la Cattedrale, che si erge nel centro della città, è un vero gioiello artistico per il suo stile austero e maestoso.

Da non perdere una visita al Museo Diocesano che si trova negli ampi locali dell’ex Seminario Vescovile.

Sera

Al tramonto è praticamente impossibile non sostare qualche tempo sulla spiaggia oppure tra le barche ancorate nel Vecchio Porto, dove è possibile anche gustare deliziosi aperitivi e stuzzichini appetitosi in attesa della cena.

Chi ama la movida può optare per uno dei tanti locali che si affacciano sulle stradine del centro storico, dove ristoranti, pizzerie, paninoteche e pub sono aperti dalle ore 18 fino a notte inoltrata.

Per terminare la serata si può scendere verso mare e trascorrere qualche piacevole ora in uno dei locali caratteristici che propongono musica dal vivo oppure discoteca.

Monopoli di sera: cosa vedere e cosa fare

Molto vivace e ben organizzata, la vita notturna a Monopoli offre differenti possibilità tra pub, disco bar, lounge bar, discoteche e club che si alternano numerosi sia nel centro storico sia sul mare.

Per un happy hour divertente e raffinato la meta ideale è Belli Freschi, un locale sul mare che fin dal tramonto si riempie di avventori.

Il Patio Caffè, situato in centro, mette a disposizione della clientela un’ampia gamma di cocktail, stuzzichini e birre di moltissime marche nazionali e internazionali.

Vinarius Live Bar è un locale piuttosto esclusivo dove è possibile ascoltare buona musica gustando un’incredibile selezione di vini.

Elia Lounge Bar consente di mangiare e bere in compagnia grazie a un ottimo servizio di food & drink.

Anche presso Street Caffè si può trascorrere una serata all’insegna del relax e del divertimento.

Tra le discoteche del luogo una delle più frequentate è il Trappeto, ricavato da una splendida costruzione del Cinquecento che attira la movida notturna in un’affascinante location.

Il Byllabong, che è uno dei più conosciuti locali della Puglia, è frequentato da famosi dj che intrattengono il pubblico presso lo stabilimento balneare Baia del Sole.

Raffinata ed esclusiva, la Masseria del Turco è un altro locale da ballo di Monopoli.

Chi preferisce trascorrere qualche ora in un pub può orientarsi verso il Victorian (dove viene eseguita anche musica dal vivo), il Sottocoperta, il Wunderbar e il Barrio Latino, specializzato in balli latinoamericani.

Cosa vedere a Monopoli con i bambini

Visitare Monopoli con i bambini offre un’interessante opportunità, dato che le proposte per i più giovani non mancano e sono divertenti anche per gli adulti.

Presso “Acquapark Egnazia“, ad esempio, i piccoli possono sperimentare diverse attività in piscina (come simulazione del moto ondoso e scivoli di varie dimensioni) mentre i genitori trascorrono una giornata nel più totale relax servendosi della zona sdraio e ombrelloni.

Chi non vuole rinunciare al mare, si può rivolgere a qualsiasi stabilimento balneare di Monopoli, dotato di attrezzatura per bambini e adulti, con servizi di animazione professionale, ginnastica e giochi.

Se i ragazzi sono particolarmente appassionati di animali e natura, una tappa irrinunciabile è quella del “Giardino Botanico Lama degli Ulivi“, un’incantevole percorso ricavato tra mare e collina, che prevede anche tratti con gradoni scavati direttamente nella roccia.

Lungo tale itinerario si ammirano tutte le specie di fauna e flora autoctone, si respira l’aria pura della campagna e si passeggia tranquillamente circondati solamente dai suoni della natura.

Come arrivare e dove parcheggiare

Raggiungere Monopoli è piuttosto semplice in quanto si può percorrere l’autostrada Adriatica A14, oppure viaggiare comodamente in treno e scendere alla stazione di Monopoli.

Si può arrivare anche in aereo servendosi degli aeroporti di Brindisi o di Bari, distanti dalla località a meno di un’ora di auto o bus.

Un’opzione sempre più ricercata dai turisti è quella di sfruttare il trasporto su gomma anche su lunga distanza, selezionando una delle molteplici offerte di autobus che viaggiano in tutta Italia, sia di giorno che di notte.

Bisogna tenere presente che il centro di Monopoli è una zona a traffico limitato (ZTL) e quindi soggetta a controlli serrati da parte di telecamere che servono a verificare se si è in possesso del permesso oppure no.

Parcheggiare a Monopoli prevede sempre il pagamento di una tariffa di cui è consigliabile accertarsi per non incorrere in spiacevoli multe.

In Piazza Vittorio Emanuele II si trova il parcheggio più vicino al centro storico, che dispone di 118 posti di cui 4 riservati ai disabili.
Un’altra zona utile per sostare con l’automobile è piazzale Cristoforo Colombo, dove sono disponibili 230 posti.

Perchè visitare Monopoli

La località non è famosa soltanto per il suo litorale, ma anche per il bellissimo centro storico di impronta alto-medievale, dominato da un antico messapico fortificato risalente al V secolo.

I Messapi, un’antica tribù Iapigia, si stanziarono per anni in vari territori Salentini, lasciando numerose testimonianze della loro civiltà che, per quei tempi, si rivelò estremamente evoluta.

Situato a 40 chilometri dal capoluogo pugliese, questo centro turistico e commerciale si trova nella parte sud-orientale della Conca di Bari, ed è sviluppato su un territorio fortemente in pendenza che consente di distinguere due zone nettamente separate: la marina (costiera) e il tavolato interno (sopraelevato).

La principale caratteristica morfologica di Monopoli è proprio questa dicotomia strutturale che dall’arenile conduce a un gradone sollevato di circa 400 metri (dove sorge il nucleo urbano) che si è formato in seguito alla continua azione erosiva del mare.

Tutta la zona delle Murge risulta modellata da tale sconvolgimento geologico che ha comunque consentito di creare paesaggi di rara bellezza.

La città si sviluppa su una costa di oltre 15 chilometri, caratterizzata da litorali bassi e sabbiosi, intervallati da ampie baie e calette.
La sua area urbanizzata comprende inoltre numerose masserie fortificate sparse nell’entroterra, affiancate dai tipici trulli e da antichi insediamenti rupestri.

Le masserie sono presenti anche lungo la piana costiera, contribuendo a rendere il paesaggio particolarmente suggestivo, anche grazie ai giganteschi alberi secolari di ulivo.

In questa zona si trovano molte grotte e formazioni carsiche, prodotte sia dalla costituzione del substrato sia dall’incessante opera erosiva del mare che, in alcuni punti, è potentissima.

Gli ultimi articoli

Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Start typing to see posts you are looking for.