Tempo di lettura: 7 min

Località più belle della Costiera Sorrentina: Cosa vedere e itinerari per le tue vacanze

La Costiera Sorrentina è una delle tappe più amate in Italia, situata tra il golfo di Napoli e quello di Salerno si caratterizza per bellezze storiche e naturali. Se il tuo desiderio dovesse essere quello di intraprendere un viaggio, sia questo di breve o lunga durata, la Costiera Sorrentina potrebbe rivelarsi la soluzione ideale per conoscere ambientazioni magiche incastonate tra montagna e mare.

Le motivazioni che spingono turisti e appassionati del viaggio verso la Costiera Sorrentina sono veramente tante, tra queste figura un panorama unico nel suo genere che ti permetterà di scattare delle fotografie indimenticabili, in cui il mare e le montagne danno vita a una cornice meravigliosa.

Ma oltre ai panorami da cartolina, in Costiera Sorrentina puoi imbatterti in un clima perfetto, fatto di sole, ma mai avvolto dal caldo e dall’afa eccessiva, L’aria di mare e l’altitudine consentono a questa area di donare un clima sempre perfetto, con cui partire senza la paura di imbattersi in una giornata poco piacevole. Anche la pioggia dà un colore tutto nuovo alle tantissime opere storiche, queste ultime ricche di fascino e legate a un’Architettura particolarmente vicina alle opere urbanistiche più belle del mondo.

Le città di Massa Lubrense, Meta, Piano di Sorrento, Sant’Agnello, Sorrento e Vico Equense, che danno vita alla Costiera Sorrentina, mettono in mostra chiese e opere che meritano assolutamente di essere visitate.

Si aggiungono a tali caratteristiche anche un mare meraviglioso, che avvolge la costa con i suoi colori brillanti, permettendo di trascorrere dei giorni indimenticabili nei pressi delle spiagge vicine. Sicuramente il mare è ciò che potrebbe attrarti di più, i tantissimi lidi ti permetteranno di passare una giornata o più di una tra i suoni delle onde.

Scopri tutti i lidi balneari della costiera sorrentina.

Ma se tu non dovessi essere una persona particolarmente appassionata alla balneazione, potresti trovare interessanti le tantissime opere architettoniche disposte lungo tutta la costa. La presenza di architetture indimenticabili, nei luoghi più difficili da immaginare, potrà regalarti giorni di trekking e di visite guidate dal grande impatto emotivo. Se dovessi essere un appassionato di architettura, le opere urbane della Costiera Sorrentina riusciranno a stupirti, i dettagli e le tecniche utilizzate per realizzare tali percorsi cittadini ti faranno innamorare di una terra così ricca di storia.

Come puoi immaginare, gli aspetti puramente legati al turismo sono sicuramente i punti di forza della Costiera Sorrentina, ma potrai beneficiare anche di un cibo di altissima qualità, che abbraccia la cucina mediterranea, ma anche di passeggiate rilassanti tra storia, cultura e relax.

Costiera Sorrentina: cosa vedere in 3 giorni

Nel caso in cui tu avessi pianificato un viaggio di tre giorni in Costiera Sorrentina, potresti visitare buona parte del territorio, anche se ovviamente avrai la necessità di fare delle scelte ben mirate.

Sebbene la Costiera Sorrentina si caratterizzi per zone montuose e zone marittime, affinché tu possa riuscire a osservare il meglio in soli tre giorni, allora sarebbe opportuno scegliere come itinerario:

  • Marina Grande
  • Marina Piccola
  • Sedile Dominova,
  • Duomo e Piazza Tasso

Ma cosa vedere Costiera Sorrentina in tre giorni? Cerchiamo di capire come suddividere i giorni e cosa possono offrirti queste tappe.

Giorno 1

Il primo giorno è anche quello più importante, avrai le energie per affrontare qualsiasi tipologia di viaggio e il morale sarà sicuramente propositivo per visitare quante più località è possibile.

Per iniziare bene il viaggio e la scoperta però non devi consumare subito le energie, infatti, come primo giorno è consigliabile visitare la sola Marina Grande. Sebbene in passato fosse un villaggio di pescatori, ancora oggi conserva un’atmosfera e una personalità unica che ti permetteranno di osservare sin da subito il grande spettacolo naturalistico.

Scendendo la celebre stradina di gradoni di pietra potrai ammirare le barche ormeggiate sul porticciolo, e trascorrere un po’ di tempo a mangiare le prelibatezze del luogo nei tanti ristoranti presenti.

Giorno 2

Dopo una prima giornata di adattamento al luogo e all’atmosfera, il secondo giorno puoi finalmente dedicarti a scovare i posti più importanti e suggestivi della Costiera Sorrentina.

Di mattina è consigliabile visitare la bellissima Marina Piccola, porto turistico che ti permette di inoltrati nelle diverse zone della costiera Amalfitana.

In questo luogo sarai avvolto da un paesaggio marittimo ricco di emozioni, dove potrai scattare fotografie e goderti un romanticismo unico nel suo genere con il partner. Sono presenti diversi stabilimenti balneari in cui potrai rilassarti.

Dopo un bagno mattutino, per il pomeriggio la tappa migliore è il Sedile Dominova, edificio storico, risalente al XIV secolo che ti racconterà la storia degli antichi sedili nobiliari.

Le strutture rinascimentali e i magnifici affreschi faranno da cornice a una passeggiata lunga, ma particolarmente ricca di attrazioni.

Giorno 3

L’ultimo giorno di sosta in Costiera Sorrentina devi necessariamente dedicarlo al centro storico, qui sono presenti le opere architettoniche e scultoree più importanti dell’intera costa.

La prima tappa del terzo giorno è il Duomo, la visita alla Cattedrale di Sorrento, risalente al XV secolo, è d’obbligo per ammirare la meraviglia del portale in marmo e degli interni che richiamano la struttura a croce latina delle architetture più celebri a tre navate. Qui troverai anche il pulpito, il trono arcivescovile e tanta storia antica affascinante.

Nel caso in cui non avessi una guida cartacea con te, lungo tutto il percorso sono affissi dei tabelloni esplicativi, in modo da informare anche chi non ha voglia di portare con sé altri accessori durante il giorno.

Dopo aver dato uno sguardo attento a tutti i particolari del Duomo, puoi dirigerti verso Piazza Tasso, fulcro della città in cui potrai ammirare non solo la grande passione dei turisti per questo luogo, ma anche la bellissima statua di Torquato Tasso e quella di Sant’Antonio Abate, quest’ultimo patrono della città di Sorrento.

Piazza Tasso si caratterizza di monumenti molto importanti, come la Chiesa di S. Maria del Carmine e Casa Correale.

Weekend in Costiera Sorrentina: cosa vedere in due giorni

Nella condizione in cui tu avessi solo due giorni per visitare la Costiera Sorrentina, allora dovresti pensare a un percorso sicuramente più breve, ma che ti possa comunque raccontare il luogo in modo significativo. Ma cosa vedere della Costiera Sorrentina in due giorni? Vediamo quali tappe effettuare per due giorni in costiera.

Giorno 1: Piazza Tasso e Città Vecchia

Avendo solo 48 di tempo, la soluzione migliore per entrare nell’atmosfera costiera è quella di iniziare dal centro storico. Piazza Tasso è il fulcro delle attività di Sorrento ed è il luogo perfetto dove scattare foto e dare uno sguardo ai grandi monumenti d’epoca.

Questa zona è particolarmente ricca di ristoranti e bar, quindi, potrai fermarti per un po’ di relax ogni volta che desideri.

Dopo qualche ora in Piazza Tasso puoi dirigerti verso la Città Vecchia, sebbene sia particolarmente affollata di turisti, questa zona della città è tra le più belle per colori e ambientazione. Superata la prima parte, in cui i turisti si affollano costantemente, potrai arrivare alla Città Vecchia e perderti tra le meravigliose stradine del posto, una su tutte via San Cesareo.

La pavimentazione antica, i locali ricchi di colori e i corridoi che danno una sensazione estiva impareggiabile, ti metteranno di buon umore e ti faranno respirare un’aria completamente nuova e inaspettata.

Giorno 2: Vallone dei Mulini

Dopo un primo giorno in cui la storia e la solennità della città di Sorrento sono state protagoniste, è opportuno concedere un po’ del tuo tempo al celebre Vallone dei Mulini.

Indossa le scarpe da trekking, o quantomeno delle scarpe comode, e potrai immergerti in un’ambientazione quasi surreale. Tantissimi edifici abbandonati all’interno di un contesto completamente naturale ti faranno vivere una sensazione magica. A circa un minuto verso nord dal Fauno Bar potrai avviarti verso questa area e osservare una vista mozzafiato.

Potrai osservare gli edifici del linomu immersi nella natura, in un clima che ti ricorderà i film di avventura. Il mulino ha quasi 700 anni e negli anni ’40 venne completamente abbandonato, abbracciando la natura.

Itinerario di un giorno in Costiera Sorrentina

Magari ti trovi per lavoro o svago a passare per la Costiera Sorrentina e vuoi concederti 24 ore, o anche meno, per visitare qualche luogo interessante. Cosa vedere della Costiera Sorrentina in un giorno? Cerchiamo di capire quali tappe effettuare se avessi a disposizione solo un giorno. Tieni conto del fatto che ogni tappa elencata, negli itinerari scelti, è vincolata alle tue esigenze e al luogo in cui dormirai.

Abbiamo selezionato più aree della Costiera Sorrentina con lo scopo di poter avere sempre una tappa vicina al luogo in cui soggiornerai.

Itinerario 1
Tappa 1: Piazza Tasso
Tappa 2: Vallone dei Mulini
Tappa 3: Chiostro di San Francesco

Itinerario 2
Tappa 1: Museo della Tarsia Lignea
Tappa 2: Corso Italia
Tappa 3: Villa Comunale

Come arrivare in Costiera Sorrentina

Raggiungere la Costiera Sorrentina non è particolarmente difficile, potrai recarti in questa zona sia con la tua automobile, che usufruendo dei servizi della città, come bus e treno.

Per avere un quadro più dettagliato di come raggiungere la Costiera Sorrentina diamo uno sguardo alle diverse tipologie di mezzi di trasporto e del percorso da effettuare.

Automobile

Tra le soluzioni più utilizzate dai turisti figura quella in automobile, sebbene nelle ore di punta diventi particolarmente complesso raggiungere il centro storico, per poterlo fare ti basterà imboccare la strada statale 145 Sorrentina.
Nel caso in cui tu provenissi dall’autostrada A3 Napoli-Salerno, dovresti imboccare la SS145 all’uscita della città di Castellamare di Stabia. Ti consigliamo di non eccedere con la velocità poiché la strada è ricca di curve e tutte molto strette.

Il periodo invernale si presta benissimo all’utilizzo dell’automobile, ma in estate tale idea non è sicuramente la migliore. Se dovessi essere da solo, allora porrebbe anche non essere spiacevole, ma se hai dei bambini è meglio evitare.

Autobus

Soluzione alternativa all’auto è usufruire dei servizi del trasporto pubblico gestito da Curreri. Ogni giorno tantissimi autobus percorrono le strade di collegamento per la Costiera Sorrentina, partendo anche dall’aeroporto.

Usualmente il costo per la corsa è di 10 euro a persona e la tratta ha una durata di circa un’ora, ovviamente escludendo il possibile traffico. Gli autobus ti permettono non solo di raggiungere la città di Sorrento, ma di sfruttare i collegamenti con la costiera Amalfitana, nello specifico affidandoti alla compagnia Autobus Sita. I bus effettuano lo stesso percorso delle auto, quindi, la SS145 Sorrentina.

Treno

La gran parte dei turisti raggiunge la costiera sorrentino con i mezzi su rotaia, in realtà è il mezzo di trasporto preferito anche dai cittadini che vivono alla periferia di Napoli e Salerno.

Le soluzioni in treno sono principalmente due: Circumvesuviana e Campania Express. Nel primo caso dovrai partire dalla stazione centrale di Napoli, oppure da quella di Porta Nolana, e prendere il treno diretto per Sorrento, la tratta ha una durata di circa 70 minuti, con il biglietto dal costo intorno ai 3 euro.

Nel secondo caso, Campania Express, ti garantisce un viaggio più breve, ma al costo di 8 euro circa per il biglietto. Se le tue esigenze sono quelle di recarti velocemente in Costiera Sorrentina, allora è opportuno evitare la Circumvesuviana, usualmente dispone di corse molto meno frequenti nel corso della giornata.

Taxi

Soluzione estremamente comoda, ma che ti costringe a un investimento notevole, è il taxi. Le tariffe in questo caso dipendono da dove prenderai il mezzo di trasporto e dal tempo che impiegherai per arrivarci. Partendo dalla stazione centrale di Napoli i costi si aggirano intorno ai 110 euro, i taxi percorreranno la SS145 e raggiungeranno il centro di Sorrento in circa 80 minuti, traffico permettendo.

In realtà, oltre ai taxi canonici, puoi optare per servizi privati di taxi condivisi, questi permettono di raggiungere qualsiasi località con più di 6 persone a bordo, garantendoti una spesa estremamente ridotta.

Se desiderassi arrivare in Costiera Sorrentina senza pensieri, il taxi sarebbe un’ottima idea, ma tieni conto dei costi sicuramente non per tutti.

Aliscafo

Sorrento è una città collegata benissimo via mare, puoi anche pensare di raggiungerla con l’aliscafo. Affinché tu possa attraccare in Costiera Sorrentina dovrai prendere l’aliscafo dal Molo Beverello, nella zona in prossimità di Piazza del Plebiscito. Per raggiungere il Molo Beverello puoi prendere la Metro 1, scendendo alla fermata Municipio, oppure il tram numero 151.

Il costo per il biglietto dell’aliscafo è di 14 euro a persona, soluzione indubbiamente economica pensando ai costi complessivi degli altri mezzi di trasporto.

Gli orari degli aliscafi sono ben definiti, la prima partenza è prevista alle ore 9 del mattino e l’ultima alle ore 18 del pomeriggio.

Gli ultimi articoli

Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Start typing to see posts you are looking for.