Tempo di lettura: 8 min

Cosa vedere a Cagliari: i migliori posti da visitare e itinerari per le tue vacanze

In questo articolo andremo a vedere cosa vedere a Cagliari tra quartieri tipici, monumenti e spiagge con l’idea di fornire i migliori consigli per un fantastico itinerario dello splendido capoluogo della Sardegna.

Cagliari conta circa 150 mila abitanti nella sua parte centrale e dispone di un porto classificato come internazionale per via della sua importanza logistica dal punto visto commerciale e turistico; offre tanto ai propri visitatori grazie alle sue spiagge caraibiche e all’importante presenza di edifici dal grande valore storico, culturale, artistico e architettonico.

Non mancano neppure le opportunità per gli appassionati e per gli amanti della natura con meravigliosi parchi naturali che permettono di vedere esemplari di animali straordinari e flora tipica del Mediterraneo.

Cosa vedere a Cagliari: gli imperdibili e posti insoliti

  • Cattedrale di Santa Maria
  • Santuario di Bonario a Cagliari
  • Il Bastione di Saint Remy
  • La spiaggia del Poetto
  • Palazzo Civico
  • Il Castello di San Michele
  • La torre dell’Elefante e quella del Pancrazio
  • L’Anfiteatro romano
  • Parco Molentargius
  • Costa Rei

Cattedrale di Santa Maria

La Cattedrale di Santa Maria Assunta in cielo è il più importante luogo di culto di tutta la città. Si trova nel caratteristico quartiere medievale del Castello, nella parte più importante del centro storico dove ci sono tanti altri monumenti da visitare. Tornando alla Cattedrale, è stata costruita probabilmente nel 1217 anche se precedentemente c’era un’altra costruzione sempre ad uso religioso. Originariamente aveva una pianta rettangolare con le tre navate suddivise da colonne e con una volta a crociera. È stata ricostruita in diverse occasioni ed in particolare dopo la distruzione avvenuta nel 1258 per mano dei Pisani che avevano attaccato dal mare la città conquistandola. L’ultimo è più importante restauro ha riguardato la cupola, il tetto e il campanile ed è stato eseguito nel 1999. Oggi si presenta con una meravigliosa facciata esterna in stile romanico con elementi di barocco e di neoromanico. Al suo interno puoi ammirare numerose opere d’arte come la cappella di Santa Cecilia, i vari pulpiti realizzati in pietre marmoree oppure il transetto suddiviso in braccio destro, braccio sinistro e presbiterio. Da non perdere la visita nei sotterranei dove c’è il Santuario dei Martiri rifinito in maniera straordinaria e la cripta nel suo insieme.

Santuario di Bonaria

Probabilmente la seconda struttura religiosa più conosciuta ed apprezzata del territorio cagliaritano è il Santuario di Bonaria. Si tratta di un complesso che si sviluppa sul colle di Bonaria ed è risalente al XIV secolo. Venne fatto costruire per volere di Alfonso D’Aragona per ringraziare il Signore dopo la difficile e travagliata vittoria ottenuta sui Pisani. Un’incredibile storia è legata a questo santuario risalente al 25 marzo del 1370. In quella giornata un veliero spagnolo mentre transitava davanti al porto di Cagliari, gettò in mare una misteriosa cassa. Questa cassa si arenò sulla spiaggia antistante il colle di Bonaria. Nessuno riuscì mai ad aprirla e così i frati del Santuario decisero di portarla all’interno della loro struttura dove finalmente la cassa viene aperta: al suo interno c’era la Madonna con il bambino che teneva in mano un cero ancora acceso. Questo fu l’arrivo della Madonna miracolosa che è venerata e invocata ancora oggi soprattutto dai naviganti in quanto loro protettrice.

Il Bastione di Saint Remy

Tra le bellezze architettoniche più amate e apprezzate di tutta Cagliari c’è il Bastione di Saint Remy. Questo è un luogo magico della città perché ti offre una visuale incredibile su tutto il golfo. Si tratta di una struttura edificata tra il 1896 e il 1902, riprendendo gli antichi bastioni spagnoli che all’epoca venivano utilizzati per mettere in collegamento la parte medievale, ossia quella del Castello con la città bassa di Cagliari. Da qui si gode di un belvedere davvero unico nel proprio genere che saprà darti tante emozioni. Ti consigliamo di fermarti a contemplare il tramonto oppure l’alba: uno spettacolo di giochi, colori e di sfumature da immortalare e da godere fino all’ultimo secondo.

La spiaggia del Poetto

Pensi a Cagliari e ti viene immediatamente in mente la Sardegna e le sue meravigliose spiagge. Contrariamente a quanto tu possa immaginare, anche questa parte dell’isola sarda è ricca di spiagge paradisiache come quella del Poetto. Si tratta di una spiaggia molto utilizzata dagli abitanti di Cagliari: si sviluppa in un tratto di ben 8 km di sabbia finissima arrivando a toccare il promontorio della Sella del Diavolo da un lato e il litorale di Quartu Sant’Elena dall’altro. Una soluzione ideale per chi vuole abbinare a una giornata alla scoperta delle bellezze artistiche e culturali della città, l’opportunità di rilassarsi in riva al mare facendo un bagno in un mare cristallino.

Palazzo Civico

Il Palazzo Civico che molti conoscono anche con il nome di Palazzo Bacaredda, è l’attuale sede dell’Amministrazione Comunale di Cagliari: é stato costruito nell’anno 1899 e inaugurato nel 1907, si presenta in uno stile neogotico a tratti liberty e di fatto ha sostituito la vecchia sede che si trovava nel quartiere Castello. Da ricordare che il 14 aprile del 1899 venne posta la prima storica pietra alla presenza peraltro del Re Umberto I e di sua moglie la Regina Margherita di Savoia. Nella parte esterna, il palazzo si presenta con una facciata caratterizzata dal porticato che riprende un po’ lo stile di tutti gli edifici di via Roma, dove esso si trova. All’interno c’è un bellissimo cortile che si biforca in due rampe di scale nate dal primo pianerottolo per salire ai piani superiori. Da segnalare bellissime opere d’arte presenti al suo interno come il simulacro seicentesco in creta che rappresenta Sant’Agostino oppure il grande arazzo fiammingo che si trova nell’attuale Sala del Sindaco.

Il Castello di San Michele

Il Castello di San Michele si trova sull’omonimo colle, è un edificio che veniva utilizzato per scopi prettamente militari e in particolare per avvistare i nemici e proteggere la parte centrale della città. Non si conosce con esattezza il periodo nel quale il castello fu costruito anche se si ipotizza l’anno 1350. Esso ha significato tantissimo nella storia di Cagliari anche perché, ad un certo punto, venne abbandonato e utilizzato come lazzaretto durante la peste di Sant’Efisio durata dal 1652 fino al 1656, oggi permette una vista panoramica su tutta la città.

La torre dell’Elefante e quella del Pancrazio

Probabilmente tra i simboli più conosciuti della città di Cagliari ci sono le Torri dell’elefante e quella di San Pancrazio. Sono importanti perché ricordano agli studiosi e agli appassionati di arte quale fosse il profilo di tutti gli edifici che erano posizionati nell’antico quartiere del Castello. Le due torri sono state probabilmente costruite nel 1305 quella di San Pancrazio e nel 1307 quella dell’elefante. Sono di fatto delle torri gemelle realizzate con calcare bianco e venivano utilizzate come punti di avvistamento per individuare per tempo le navi nemiche. Al loro interno ci sono vari piani costruiti con ballatoi in legno anche se c’è da ricordare come nei secoli successivi le due torri vengono utilizzate soprattutto per dare alloggio ai funzionari e per essere dei magazzini.

L’Anfiteatro romano

Anche la città di Cagliari come del resto tutta la Sardegna, ha conosciuto la dominazione romana e sul suo territorio ci sono diversi resti e siti archeologici che puoi visitare, come il meraviglioso Anfiteatro romano realizzato durante l’età Imperiale. Era un anfiteatro che riusciva a contenere circa 10.000 spettatori e venne scavato nella roccia per un lavoro di alta ingegneria. Nell’anfiteatro si tenevano spettacoli di combattimento tra animali e gladiatori ma anche spettacoli teatrali molto importanti ed apprezzati dagli abitanti della città. Dopo essere stato acquistato dal comune di Cagliari, nei primi anni del 2000 l’Anfiteatro è stato rivestito con una struttura in ferro e in legno che ha permesso di realizzare diversi spettacoli teatrali e musicali.

Parco Molentargius

Cagliari significa anche poter apprezzare la magnificenza della natura con il meraviglioso Parco Molentargius che ti consigliamo di visitare. La storia di questa riserva è legata anche a quella delle Saline della città con un complesso naturalistico di circa 1600 ettari di cui fanno parte i bacini di acqua dolce e di acqua a differenti gradi di salinità. Fare una visita in questo parco significa apprezzare la varietà di specie animali e vegetali e soprattutto il famoso fenicottero rosa.

Costa Rei

A Cagliari ci sono numerose spiagge che puoi prendere in considerazione per un paio di giorni all’insegna del puro relax tra cui la Costa Rei. Sono 8 km complessivi di spiaggia che vanno da Capo Ferrato a Cala Sinzias.

Nonostante sia poco conosciuta dal grande pubblico, ci sono esperti del settore e riviste specializzate che hanno inserito questa meraviglia tra le 10 spiagge più belle del mondo.

Per le tue vacanze al mare scopri anche i migliori lidi delle spiagge del sud Sardegna.

Cosa vedere a Cagliari in un giorno

Vediamo come puoi organizzare il tuo soggiorno a Cagliari per vedere quante più bellezze e opere d’arte possibile senza stressarti e stancarti troppo.

Dove andare a Cagliari la mattina

Il nostro tour per vedere Cagliari in una sola giornata non può che partire dal quartiere Castello che si trova nella parte più antica della città. In questa zona puoi ammirare la bellezza della cattedrale di Santa Maria oppure lasciarti impressionare dalle imponenti torri e mura in pietra bianca. Lungo il tracciato del centro cittadino è possibile fare tappa in numerose botteghe e negozietti per acquistare souvenir da conservare gelosamente in casa. In questa zona di Cagliari puoi anche vedere i segni delle varie dominazioni che si sono susseguite nel corso dei secoli e che hanno riguardato gli antichi romani, gli spagnoli e i piemontesi. Andando verso Piazza Palazzo che è un po’ il centro pulsante di tutto il quartiere, puoi dare un’occhiata al Palazzo Reale e alla cattedrale di Santa Maria. Inoltre si apprezzano le Torri medievali dell’Elefante e di San Pancrazio. Durante tutta la mattinata avrai tempo necessario per passare da una zona all’altra di questo quartiere davvero unico nel proprio genere che per caratteristiche morfologiche in effetti ricorda un vero castello.

Le mete del pomeriggio

Nel pomeriggio il consiglio è quello di sfruttare le bellezze naturali di Cagliari ed in particolare di fermarti nel parco di Molentargius e magari rilassarti una mezz’oretta nella spiaggia del Poetto. Il parco ti permette di fare una bellissima passeggiata scoprendo tante tipologie di animali e di piante che sono tipiche del Mediterraneo. Magari se sei fortunato potrai vedere dal vivo il bellissimo fenicottero rosa. Nella spiaggia del Poetto ci sono strutture attrezzate e la possibilità di consumare anche un drink con i tuoi amici oppure con la tua famiglia.

Nel tardo pomeriggio e verso sera, dopo aver consumato un pasto in uno dei tanti ristoranti della zona del centro ti consigliamo di fermarti ad ammirare la bellezza del Bastione di Saint Remy. Qui potrai trovare refrigerio all’ombra del Giardino Sotto le Mura e prendere l’ascensore che per l’appunto porta al bastione. Questo bastione è famoso perché offre una vista unica e mozzafiato di tutta la città e dell’intera costa. Sono molti i punti panoramici di questa parte della città dove potrai riposarti e magari riflettere sulle tante bellezze che abbiamo nella nostra Italia.

Cagliari di sera: cosa vedere e cosa fare

Di giorno Cagliari ti offre tanti monumenti concentrati per lo più nel suo centro storico e tante proposte per quanto riguarda la natura e le spiagge. La sera c’è tantissimo da fare anche perché ci sono interessanti locali che ti permettono di apprezzare la gastronomia del territorio e non solo. Il consiglio è quello di andare in giro soprattutto nei quartieri di Marina, Castello e Villanova. Qui ci sono tanti ristoranti e locali di ristorazione che sapranno soddisfare le tue aspettative per quanto riguarda le più tipiche ricette sarde. Tuttavia se hai deciso di venire a Cagliari durante il periodo estivo, allora puoi anche a spostarti sulla spiaggia del Poetto dove c’è il massimo del divertimento con un lungomare ricco di chioschetti a ridosso della sabbia. Potrai divertirti e magari ballare in buona compagnia.

Ecco alcuni dei ristoranti che potresti scegliere per un pasto di qualità:

  • Antica Hostaria – Quartiere di Marina
  • Cucina.eat – Piazza Galileo Galilei
  • Dal Corsaro – Viale Regina Margherita
  • La Locanda dei buoni e dei cattivi – Via Vittorio Veneto
  • Luigi Pomata – Viale Regina Margherita

Cosa vedere a Cagliari con i bambini

Cagliari ha tanto da offrire anche per i tuoi bambini. I più piccoli si sa amano gli animali e la natura per cui non c’è proposta migliore che visitare il Parco Molentargius dove potranno apprezzare la bellezza del fenicottero rosa. Ci sono poi le meravigliose spiagge e il lungomare di Poetto che durante il periodo estivo diventa ricco di attrazioni e di chioschi dove poter consumare dolci, gelati e quant’altro. Anche il centro storico di Cagliari si presta per le esigenze dei bambini che potranno divertirsi in totale sicurezza a contatto con un luogo magico, ricco di storia e di cultura. A Cagliari c’è anche la biblioteca metropolitana per i ragazzi che è aperta con orario continuato dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 20.

Come arrivare e dove parcheggiare

Per arrivare a Cagliari la migliore opzione possibile è utilizzare il traghetto in maniera tale da poter portare con te anche la tua auto per gli spostamenti nell’entroterra. Il traghetto lo pui prendere da Civitavecchia, Napoli, Salerno, Savona e Palermo. In alternativo se non hai esigenza di portare con te la tua auto, scegli l’aereo con tantissimi voli previsti in ogni periodo in partenza da tutti i principali aeroporti italiani.

Ecco la lista dei parcheggi più funzionali:

  • Parcheggio Multipiano Regina Elena – Via Regina Elena
  • Parcheggio Piazza Nuova – Via S. Alenixedda
  • Parcheggio Multipiano Manzoni – Via Manzoni e Via Carducci
  • Parcheggio Metropark – Piazza Giacomo Matteotti

Gli ultimi articoli

Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Start typing to see posts you are looking for.