Tempo di lettura: 4 min

Spiaggia Rena Bianca in Sardegna – Perla della Gallura

La spiaggia Rena Bianca in Sardegna è una delle più belle dell’intera Regione e fa dei colori sgargianti e della purezza delle sua acque i segni caratteristici di una natura incontaminata. Se cerchi un posto splendido dove rilassarti durante la tua vacanza, l’hai appena trovata.

La piccola insenatura ospita ogni estate tanti turisti e offre loro paesaggi da cartolina, perfetti per scattare le proprio foto social o da custodire come ricordo.

A rendere unica e indimenticabile la Spiaggia Rena Bianca in Sardegna ci pensano il bagnasciuga, che nei giorni più caldi offre a tutti i visitatori dei riflessi rosati e un fondale basso e soffice, costituito di una sabbia fine bianchissima.

L’intero arenile, inoltre, ha dei riflessi dorati che derivano dalla presenza di tracce di corallo, mentre il verdastro caraibico del mare deriva dai frammenti di smeraldo dispersi lungo tutto il fondo del mare.

Tutte queste caratteristiche e qualità sono valse alla spiaggia Rena Bianca in Sardegna l’ambito riconoscimento della Bandiera Blu, un indicatore che segnala la particolare qualità e salubrità delle acque del luogo, rendendola di fatto particolarmente indicata se stai passando delle vacanze con i bambini e vuoi evitare il rischio di farli balneare in luoghi sporchi o poco sicuri.

Se cerchi una spiaggia “da cartolina” per le tue vacanze in Sardegna, guarda anche le migliori spiagge della Costa Smeralda

Dove si trova la spiaggia Rena Bianca

Il Comune di Santa Teresa di Gallura in Provincia di Sassari ospita questa spiaggia insieme a tante altre dalla medesima bellezza grazie alle aree naturalistiche e incontaminate.

Il luogo dove si trova la spiaggia, è una striscia di sabbia bianca compresa fra le scogliere della Torre di Longonsardo a ovest e le piccole isole di Munichedda e Municca a est.

La conformazione geografica dona alla spiaggia quasi la conformazione di una caletta: la storia del luogo, infatti, è molto antica. Secondo la storia degli abitanti locali, la Spiaggia Rena Bianca in Sardegna si è creata per via della disgregazione delle omonime pietre da una vicina cava di granito, ormai abbandonata, ma utilizzata massivamente durante il periodo della seconda guerra mondiale.

Per via della sua posizione nel nord della Regione, nel punto dove si trova la spiaggia è possibile scrutare tutto il mediterraneo tirrenico, osservando in lontananza le isole della Maddalena, selvagge e ricche di vegetazione che cresce in maniera incontrollata e addirittura le Falesie della Corsica.

Queste ultime, però, solamente nelle giornate più assolate, senza la presenza di nuvole ad escludere la visione. Tutte queste qualità rendono, di fatto, questa caletta una dei migliori arenili della Costa Smeralda.

La spiaggia, che si affaccia sul golfo della Cugnana e sull’isola di Soffi, fa della natura il suo punto forte. Nelle vicinanze sono presenti anche stabilimenti e lidi balneari a Santa Teresa di Gallura,  Alghero e a Olbia.

Per questo motivo, si candida come una vera e propria meta da privilegiare per le proprie vacanze in Costa Smeralda, soprattutto se cerchi dei posti dove scattare foto da cartolina ovvero per goderti tranquillità e pace.

Ci sono tante calette dalle qualità analoghe, per questo motivo è difficile scegliere. Se ti piace alternare ai bagni in spiaggia anche delle passeggiate, devi sapere che è possibile fare dei brevi percorsi a piedi che partono dalla spiaggia per arrivare sui Monti Ganau.

Come arrivare a Spiaggia Rena Bianca

Per godere di tutte le bellezze della spiaggia Rena Bianca in Sardegna ecco come arrivare.

Se ti trovi in centro a Olbia oppure nei suoi dintorni, devi procedere verso nord lungo la Strada Statale 125, seguendo i cartelli che indicano il centro di Porto Cervo e Marina di Portisco.

La strada che porta alla spiaggia è particolarmente curata e presenzia, di tanto in tanto, dei piccoli spazi per la sosta nel caso sei in viaggio con bambini o hai bisogno di fermarti per qualche motivo.

All’altezza con la Strada Provinciale 73, devi imboccarla in direzione Santa Teresa di Gallura e proseguire sempre dritto, finché non arrivi all’incrocio con Portisco, imboccando invece la Strada Provinciale 94.

Dopo pochi chilometri di percorrenza, scorgerai l’apposito cartello Spiaggia Rena Bianca, rendendo di fatto molto intuitivo l’arrivo. Tieni in considerazione che la caletta è dotata di molti parcheggi nelle sue vicinanze e, come tale, non dovresti avere problemi su dove lasciare l’auto.

Se vuoi sapere come arrivare a piedi, sappi che puoi utilizzare la vicina fermata dell’Autobus ”Santa Teresa Gallura Piazza Chiesa”, servita da parecchie corse fino alle ore 19 di sera, oppure rivolgerti ad un servizio taxi che ti porterà automaticamente davanti all’inizio del percorso.

Per distenderti sull’arenile della spiaggia dovrai affrontare una piccola discesa di circa 300 metri, favorita dalla presenza di scalini.

Prenotazione e consigli utili

La spiaggia Rena Bianca in Sardegna è particolarmente ambita da parte dei villeggianti o dai locali e, per questo motivo, durante l’alta stagione diventa complesso o quantomeno complicato riuscire a trovare posto, soprattutto in orari di punta.

Per questo motivo, una buona idea è quella di prenotare presso una delle strutture balneari presenti e assicurarsi la disponibilità di posti prima di recarsi in luogo.

Questa indicazione è particolarmente utile se ti sposti con un gruppo di amici o con la tua famiglia numerosa.

La prenotazione non è quindi necessaria, tuttavia potrebbe tornarti utile per godere di diverse esperienze locali.

Gli stabilimenti balneari, infatti, permettono di affittare dei natanti motorizzati e non per esplorare al meglio le coste, inoltre sono presenti diversi bar e ristoranti lungo tutto il corso della spiaggia.

Se vuoi goderti un’esperienza lontana da queste attrazioni, più immersa nella natura, ti consigliamo di arrivare presso la spiaggia nella prima mattinata oppure nella tarda giornata, quando la confusione si disperde e ti si aprono possibilità di esplorare e goderti del mare e della spiaggia senza caos e confusione.

Gli ultimi articoli

Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Start typing to see posts you are looking for.