IL MAGAZINE

Il blog di Spiagge.it

Tempo di lettura: 3 min

Alla scoperta delle migliori spiagge di Santo Stefano di Camastra

Santo Stefano di Camastra è una bellissima cittadina costiera situata quasi a metà strada tra Palermo e Messina, riparata dal grande comprensorio del Parco dei Nebrodi, in cui svettano numerosi rilievi e altrettanti percorsi di trekking. Su quest’area di costa affacciata sul Mar Tirreno si alternano calette intime ad ampie distese di ciottoli. Grazie alla sua posizione strategica, la località risulta molto semplice da raggiungere con mezzi pubblici oppure privati. Con la ricchezza dal punto di vista della produzione artigianale e dell’enogastronomia, Santo Stefano di Camastra promette di soddisfare le più svariate necessità dei tanti visitatori. Inoltre, vanta un’ampia varietà di spiagge tra le quali i turisti possono scegliere in base alle specifiche preferenze. All’interno di questo approfondimento scopriamo quali sono le migliori spiagge di Santo Stefano di Camastra e delle aree situate nelle immediate vicinanze.

Le migliori spiagge di Santo Stefano di Camastra e dintorni

Nell’area del paesino costiero di Santo Stefano di Camastra e nelle zone limitrofe i visitatori hanno la possibilità di scoprire diverse spiagge, che promettono di rispondere in maniera unica alle esigenze di un turismo in continua evoluzione. Le migliori spiagge sono:

    • Spiaggia di Santo Stefano della Camastra
    • Piana Caronia
    • Spiaggia della Petraria
    • Spiaggia Monumento di un poeta morto

Spiaggia di Santo Stefano della Camastra

La spiaggia situata nel cuore del lungomare a ridosso della città si caratterizza per un mare pulito le cui sfumature cromatiche spaziano dal turchese fino al blu intenso. La spiaggia è composta prevalentemente di ciottoli levigati che scendono dolcemente verso il mare creando un fondale dalla pendenza dolce ideale per i bagnanti di diversi livelli di esperienza. Nell’area sono presenti sia tratti liberi, sia aree attrezzate per quanti privilegiano il comfort.

Piana Caronia

Quest’incantevole spiaggia di ciottoli scuri occupa un tratto di costa situato nella parte più orientale del comune siciliano. L’area è indicata per tutti coloro che vogliono vivere il mare in maniera più autentica e selvaggia. Sono infatti completamente assenti stabilimenti attrezzati e servizi come le docce calde, eppure il mare è incontaminato e i paesaggi sono davvero mozzafiato. Il fondale scende in modo abbastanza ripido, per un’acqua profonda non lontano da riva.

Spiaggia della Petraria

Sempre nell’area orientale si trova la bella spiaggia della Petraria, caratterizzata da una distesa di ciottoli bianchi e dalla presenza di alcuni ristoranti dove gustare pietanze della tradizione locale. La spiaggia è ampia e alterna tratti ad accesso libero con zone private legate agli stabilimenti attrezzati, presso i quali si possono noleggiare attrezzature per attività acquatiche.

Spiaggia Monumento di un poeta morto

Con un nome particolare è conosciuta questa bella spiaggia di piccole dimensioni a ovest del centro cittadino. L’area è dominata dalla presenza della scultura dalla quale prende il nome. L’opera è costituita da un imponente forma quadrata di cemento blu, che forma una cornice per la meraviglia del Mar Tirreno.

Cosa fare: escursioni e itinerari a Santo Stefano di Camastra

Santo Stefano di Camastra è un luogo incastonato tra terra e mare, che vanta peculiarità storiche culturali particolarmente interessanti. Uno degli aspetti più affascinanti di questa cittadina si ritrova nella fiorente produzione di ceramiche, i cui livelli qualitativi sono così elevati da aver reso il nome della città un sinonimo di eccellenza. Gran parte della storia stessa del luogo è fortemente legata all’evoluzione di questo settore commerciale, oggi celebrato all’interno di un museo che racconta in dettaglio stili e figure più rilevanti che si sono alternate nel corso degli anni. Chi desidera approfondire ancora di più e in maniera pratica la lavorazione della ceramica può prenotare una visita presso alcune delle aziende che offrono questo servizio. Tra le vie stesse della cittadina è possibile ammirare moltissime maioliche che illuminano i palazzi civili e le chiese. A rimarcare il suo stato di confine tra Messina e Palermo sono presenti due porte che recano i nomi di entrambe le città. Particolarmente consigliata per un’esperienza autentica è la partecipazione alla processione pasquale.

Località e storia

La sua storia risale all’epoca greca, quando venne fondata la colonia di Camsani. Successivamente, la zona fu conquistata dai Romani, che la rinominarono “Camastra”.

Santo Stefano di Camastra fu spesso teatro di lotte tra i vari regni che governavano l’isola. Durante l’epoca bizantina, divenne una delle principali città della Sicilia orientale, grazie alla sua posizione strategica e alla sua produzione di ceramica.

Nei secoli successivi, il paese fu occupato dai Normanni, dagli Svevi, dagli Angioini e dagli Aragonesi. Durante il periodo aragonese, Camastra ebbe un notevole sviluppo grazie alla presenza di una potente aristocrazia che promosse l’agricoltura e l’artigianato.

Durante il XVIII secolo, Santo Stefano di Camastra divenne famosa per la sua produzione di ceramiche artistiche. Questa tradizione artigianale venne tramandata di generazione in generazione e ancora oggi il paese è rinomato per le sue ceramiche colorate e decorate a mano.

Tra il XIX e il XX secolo, Santo Stefano di Camastra fu coinvolta in numerosi eventi storici, tra cui le due guerre mondiali. Durante la seconda guerra mondiale, il paese fu duramente colpito dai bombardamenti aerei, ma riuscì comunque a mantenere viva la sua tradizione ceramica.

Oggi, Santo Stefano di Camastra è una meta turistica molto amata, sia per la sua storia che per le sue ceramiche. Il paese vanta una vivace tradizione artistica e ospita anche una importante scuola di ceramica, dove i giovani apprendono l’arte della lavorazione delle creazioni in ceramica.

Santo Stefano di Camastra è un luogo ricco di storia e cultura, dove è possibile immergersi nell’arte antica e ammirare le affascinanti creazioni dei ceramisti locali.

 

Gli ultimi articoli

ttg 2023

TTG: data e programma 2023

Tempo di lettura: 2 min Dall’11 al 13 ottobre il Complesso Fieristico di Rimini ospiterà il TTG Travel Experience, manifestazione italiana di riferimento per la promozione

Leggi di più
Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Start typing to see posts you are looking for.