IL MAGAZINE

Il blog di Spiagge.it

Tempo di lettura: 5 min

Alla scoperta delle migliori spiagge di Agrigento

La nostra penisola, da nord a sud, ci regala luoghi meravigliosi da visitare e portare nel cuore per sempre. Se stai programmando le tue prossime vacanze, e ami il mare, non lasciarti sfuggire la possibilità di recarti in un luogo stupendo dove conoscerai la Sicilia e le sue bellezze. Leggi questo articolo e vieni con noi sulle spiagge più belle di Agrigento.

Le migliori spiagge di Agrigento

Ecco un elenco delle più belle e famose spiagge di Agrigento e dintorni. Conoscile una a una e scegli la meta delle tue prossime vacanze.

    • Eraclea Minoa
    • Giallonardo
    • Siculiana Marina
    • Torre Salsa
    • Pergole
    • Zingarello
    • Punta Bianca
    • Scala dei Turchi

Spiaggia di Eraclea Minoa

È una delle più belle spiagge di tutta la Sicilia, con i suoi circa 6 km di litorale meraviglioso. Qui troverai una lunga distesa di sabbia dorata e fine e un mare cristallino dalle tante sfumature. È una spiaggia circondata da una pineta lussureggiante di macchia mediterranea dove potrai riposare all’ombra delle numerose piante. Nelle vicinanze della spiaggia si trova l’area archeologica, testimonianza della storia di questa antica città greca della Sicilia sud occidentale.

Spiaggia di Giallonardo

Anche la stupenda spiaggia di Giallonardo ti regalerà momenti unici e indimenticabili. Una spiaggia molto lunga, dalla sabbia finissima e dorata, con un mare cristallino e limpido dai fondali bassi e sabbiosi: un vero e proprio paradiso. È la spiaggia ideale per te se ami un ambiente più selvaggio e incontaminato, meno affollato. Da questo incantevole luogo potrai godere della vista di tramonti mozzafiato.

Spiaggia di Siculiana Marina

Siculiana Marina è un piccolo borgo marinaro, con una bellissima spiaggia poco affollata che regala pace e tranquillità. Il mare della spiaggia di Siculiana Marina è splendido. Limpido, pulitissimo, con tante sfumature regalate dal fondale poco profondo e sabbioso. Ci sono anche delle rocce piatte dalle quali potrai divertirti a tuffarti. La sabbia è fine e dorata. È il luogo ideale se viaggi con la tua famiglia e hai bambini/e.

Spiaggia di Torre Salsa

Questa spiaggia fa parte della Riserva Naturale Regionale ed è, quindi, un’area naturale protetta, gestita dal WWF. È un tratto di costa meraviglioso, con le sue dune sabbiose e le falesie di gesso. Le acque del mare, ottime per praticare le immersioni, sono tra le più limpide e pulite della zona, con i fondali ricchi di vegetazione e anche di fauna. Su un promontorio di argilla è possibile scorgere i resti dell’antica torre utilizzata, un tempo, per difendersi dagli attacchi dei Saraceni. La natura incontaminata di questo luogo è la scelta felice delle tartarughe Caretta Caretta che vi vengono a depositare le uova. La spiaggia di Torre Salsa è l’ideale se ami la tranquillità e la pace, proprio perché ancora poco conosciuta e frequentata da coloro che amano davvero la natura. È anche una delle spiagge siciliane preferite dai naturisti.

Spiagge delle Pergole

Si tratta di tante piccole calette sabbiose che si trovano nel tratto costiero subito dopo Giallonardo. Sono sovrastate da un promontorio sul quale si trova la Torre di Monterosso, della prima metà del XVI secolo. Le calette si trovano a ridosso di falesie di gesso situate a picco su uno stupendo mare limpido e cristallino. La sabbia è morbida e dorata. Anche qui potrai godere di grande tranquillità.

Spiaggia di Zingarello

Una zona incontaminata e poco frequentata, quella della spiaggia di Zingarello, con il suo mare trasparente e pulito e la sabbia dorata. Anche qui, potrai godere del massimo relax, lontano/a dallo stress della vita quotidiana. È una zona molto affascinante, sovrastata da un costone calcareo, poco conosciuta rispetto alle altre spiagge più famose. Proprio per questo motivo, è un luogo più primitivo, quasi selvaggio che ti piacerà se ami le zone incontaminate e meno turistiche. In alcuni punti potrai trovare il divieto di balneazione a causa dei costoni del promontorio dominante.

Spiaggia di Punta Bianca

Non è molto semplice arrivare alla spiaggia di Punta Bianca. Bisogna procedere per una strada sterrata e, infine, a piedi. Eppure, ne vale davvero la pena perché giungerai in un luogo stupendo, incontaminato e, pertanto, poco affollato. Rimarrai sorpreso dalla bellezza di questa spiaggia, caratterizzata dal colore bianco della roccia. Ti troverai immerso nella natura più viva, tra le scogliere e il mare limpidissimo. E se aspetterai il tramonto, lo spettacolo davanti ai tuoi occhi sarà incantevole: la roccia bianca, la marna, si tingerà di una particolare sfumatura rosa. Il paesaggio ti regalerà, quindi, più di un’emozione. C’è anche una vecchia caserma abbandonata della Guardia di Finanza che rende il tutto ancora più suggestivo.

Spiaggia della Scala dei Turchi

La famosissima Scala dei Turchi è una falesia di marna, di colore bianco, che contrasta con l’azzurro del mare. L’effetto è spettacolare. La particolarità di questa roccia è che al tatto è fredda e d’estate, con le alte temperature, toccarla è un vero e proprio piacere. La falesia ha delle cavità che formano delle poltroncine naturali, davvero comode per prendere il sole e ammirare il panorama. Da qualunque parte la si guardi, la Scala dei Turchi è uno spettacolo della natura che ha dell’incredibile, di una bellezza sconvolgente. Un tempo questa spiaggia era l’approdo per le navi dei pirati arabi che, per errore, venivano chiamati turchi. Da qui, il nome della zona. Nonostante non sia facilmente raggiungibile, la Scala dei Turchi è una delle mete turistiche più visitate della Sicilia.
Spiaggia dopo spiaggia, ti abbiamo presentato quelle più belle di Agrigento. Non ti resta che fare la valigia e goderti un soggiorno stupendo che, ne siamo certi, porterai per sempre nel cuore.

Cosa fare: escursioni e itinerari ad Agrigento

Le spiagge di Agrigento sono davvero affascinanti, ma non va dimenticato che questa meravigliosa città della Sicilia offre un’ampia proposta di itinerari per esplorarla e conoscerne l’anima più autentica.

Ecco quelli da non perdere

  1. Valle dei Templi: una visita ai maestosi templi greci dell’antica città di Agrigento è un must per qualsiasi viaggiatore interessato alla storia antica e alla cultura.
  2. Scala dei Turchi: una magnifica formazione rocciosa bianca che contrasta con le acque cristalline del Mare Mediterraneo.
  3. Riserva naturale di Torre Salsa: una bella spiaggia e una riserva naturale piena di varie specie di uccelli e piante, situata a pochi chilometri dalla città.
  4. Museo Archeologico Regionale di Agrigento: un museo che ospita una vasta collezione di reperti dalle necropoli, dalle città e dai templi intorno ad Agrigento.
  5. Borgo medievale di Favara: un piccolo borgo medievale, noto per i suoi labirinti di strade strette e le pittoresche case rurali.
  6. Cattedrale di San Gerlando: la più grande chiesa di Agrigento, costruita nel XVIII secolo sul sito di un’antica chiesa risalente al XIII secolo.
  7. Caltabellotta: una pittoresca città arroccata sulle colline, con un castello arabo sulla cima e una vista panoramica sulla valle sottostante.
  8. Scala del Gambero: una scalinata di pietra a strapiombo sul mare che sbalordisce i visitatori per la sua bellezza.
  9. Santuario di San Calogero: un antico monastero risalente al XIII secolo, situato sul Monte San Calogero, il punto più alto della provincia di Agrigento, con una vista spettacolare sulla costa siciliana.

Località e storia

La città ha una lunga storia, che risale al periodo greco antico. Fu fondata nel 582 a.C. da coloni greci provenienti dalla vicina isola di Rodi. Fu chiamata Akragas e divenne una città prospera grazie alla sua posizione strategica sulla costa.

Durante il periodo greco antico, Agrigento divenne uno dei più importanti centri culturali e commerciali della Sicilia. La città fu nota per l’architettura e l’arte. Uno dei monumenti più famosi di Agrigento è la Valle dei Templi, una vasta area archeologica che comprende le rovine di diversi templi greci.

Nel corso dei secoli, Agrigento passò sotto il controllo di diverse potenze, tra cui i Romani, i Bizantini, i Normanni e i Borboni. Nel Medioevo, la città fu abbandonata e cadde in rovina. Fu solo nell’800 che Agrigento riprese vita, grazie alla scoperta della Valle dei Templi e all’inizio del turismo.

Oggi Agrigento è una città turistica popolare, nota per la sua architettura antica, la sua cucina e le sue belle spiagge. La Valle dei Templi è una delle principali attrazioni della città, ma ci sono anche altri luoghi interessanti da visitare, come il Museo Archeologico Regionale e il centro storico medievale.

Gli ultimi articoli

ttg 2023

TTG: data e programma 2023

Tempo di lettura: 2 min Dall’11 al 13 ottobre il Complesso Fieristico di Rimini ospiterà il TTG Travel Experience, manifestazione italiana di riferimento per la promozione

Leggi di più
Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Start typing to see posts you are looking for.