Tempo di lettura: 3 min

Le spiagge più belle del Golfo del Tigullio: foto e mappa

Golfo del Tigullio: guida alle spiagge più belle

La costa ligure custodisce alcuni dei luoghi più spettacolari d’Italia come quella che si affaccia sul Golfo del Tigullio: questo braccio di Mar Ligure è compreso tra Punta Manara a sud e Portofino a nord e comprende borghi marinari incantevoli, spiagge incontaminate e calette nascoste. Alle spalle svettano poi verdeggianti colline, attraversate da sentieri, che contribuiscono a rendere il Golfo del Tigullio un luogo tutto da scoprire e da vivere.

Le migliori spiagge

Baia di Paraggi

Questo arenile si trova precisamente tra Portofino e Rapallo ed è bagnata da acque così cristalline da essere considerata una sorta di piscina naturale: gli stessi fondali sono un incanto, tanto che non potrai esimerti da qualche escursione subacquea per ammirare i coralli rossi, pesci e perfino il relitto di una vecchia nave. La spiaggia è sabbiosa e sono presenti sia tratti liberi che attrezzati.

Spiaggia di Niasca

Sita nella Baia di Paraggi, questa spiaggia la trovi proprio davanti al castello medioevale: è una striscia di sabbia ben riparata dai venti, trovandosi infatti all’ombra di una scogliera dove vivono numerose specie di animali, fiori e piante mediterranee.

Spiaggia del Pozzetto

Questa spiaggia si trova nel territorio di Zoagli ed è composta da ciottoli levigati dalle onde e ghiaia: in questo tratto costiero il mare è particolarmente cristallino e limpido, rendendo piacevole la balneazione di grandi e piccini. È la spiaggia adatta a te se cerchi la comodità, vista la presenza di un bar-ristorante, di lettini e ombrelloni.

Baia delle Favole

Il favolista danese H.C. Andersen rimase incantato da questa spiaggia di Sestri Levante, durante il suo soggiorno nel 1883. Ti troverai davanti a una spiaggia spettacolare, sabbiosa circondata dalla lussureggiante vegetazione, punteggiata qua e là da qualche casupola colorata in stile ligure. Sono presenti sia zone libere che stabilimenti balneari attrezzati.

Spiaggia di San Fruttuoso

Questa spiaggia, parte del “Parco Naturale Regionale di Portofino”, è il simbolo del Golfo del Tigullio e dell’intera Riviera di Levante: il nome rimanda all’Abbazia romanica che specchia proprio sulle acque che bagnano l’arenile. Vi troverai stabilimenti balneari, punti ristoro, bar e zone libere e potrai goderti un mare cristallino. Il mare che bagna la spiaggetta ti regalerà sfumature smeraldine, in virtù della vegetazione circostante: i fondali celano il famoso Cristo degli Abissi, che potrai vedere in barca oppure immergendoti con una maschera.

Spiaggia di Lavagna

Questa lunghissima spiaggia della Riviera di Levante, affacciata sul Golfo del Tigullio, sorge proprio a ridosso del borgo di Lavagna: si estende dal porticciolo fino alla frazione di Cavi di Lavagna ed è totalmente sabbioso.

I fondali digradano dolcemente e il mare si rivela limpido e cristallino, per bagni indimenticabili e refrigeranti.

Mappa delle spiagge

Visualizzando la sottostante mappa avrai modo di conoscere esattamente la posizione delle più belle spiagge del Golfo del Tigullio e di molte altre altrettanto splendide. Potrai avere ben chiare le distanze che queste spiagge hanno con i centri abitati più vicini o con i principali monumenti della zona.

Cosa fare: escursione ed itinerari

Oltre a viverti le spiagge e il mare del Golfo del Tigullio, non mancare di visitare le altre bellezze che questa località ligure ha da offrire, a partire ad esempio da Portofino: qui potrai gustarti un cocktail nell’iconica piazzetta, visitare la romanica Chiesa di San Giorgio e il Castello Brown, splendido edificio duecentesco circondato da rigogliosi giardini. Da Portofino partono una serie di sentieri che ti permetteranno di scoprire il “Parco Naturale Regionale di Portofino”, come ad esempio quello che porta dritto a Camogli.

Non perderti poi una visita a Santa Margherita Ligure, grazioso borgo con palazzi decorati con la tecnica del Trompe l’oeil tra i quali spicca Villa Durazzo.Centurione, impreziosito da un secolare agrumeto vista mare.

Da Rapallo invece puoi percorrere un sentiero alla volta del Santuario Basilica di Nostra Signora di Montallegro, in onore della quale a luglio si svolge una festa con tanto di fuochi pirotecnici.

Se ami le escursioni puoi anche percorrere il Sentiero dei Cinque Campanili in partenza da Zoagli, che di fatto ripercorre la Via Romana oppure il Sentiero che da Sestri Levante porta a Punta Manara, attraversando vigneti, terrazzamenti, pini marittimi e macchia mediterranea.

Località e storia

Il nome del Golfo del Tigullio rimanda all’antica tribù dei Tigulli, le cui origini affondano alla stirpe dei Liguri. La storia del luogo, in passato costantemente vessato dalle incursioni dei pirati è legata inevitabilmente a quella della Repubblica di Genova, nonostante la primissima forma di governo nel Golfo del Tigullio sia stato il Capitanato di Chiavari. Durante il Medioevo c’è stato un momento di divisione tra i borghi costieri, tra quelli che appoggiavano Genova e altri che invece sostenevano Lavagna: tra l’XI e il XII secolo però si ritroveranno tutti compatti a sostegno delle repubblica genovese nella guerra contro Pisa prima e nelle Crociate poi.

Dopo un periodo di dominio austriaco e napoleonico, solo dopo il Congresso di Vienna ci sarà l’annessione del Tigullio e dell’intera Repubblica di Genova al Regno di Sardegna.

Nella storia del Golfo di Tigullio non si possono non ricordare i primissimi esperimenti radiofonici praticati da Guglielmo Marconi nel 1935, riuscendo a comunicare con Livorno a 10 km di distanza.

Gli ultimi articoli

Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Start typing to see posts you are looking for.