Tempo di lettura: 7 min

Località più belle dell’Isola d’Elba: Cosa vedere e itinerari per le tue vacanze

All’interno dell’arcipelago toscano, l’Isola d’Elba è la più grande oltre che la terza in Italia per la stessa ragione.

Se stai progettando qui le tue vacanze, oppure nel corso del tuo tour avrai la possibilità di visitarla per qualche giorno, devi sapere cosa vedere all’Isola d’Elba per godere in pieno dei suoi luoghi.

A rendere questo posto magico ci pensa, da un lato, la sua natura incontaminata che fa di spiagge e panorami mozzafiato il punto forte della sua essenza.

Dall’altro, la stessa isola è piena di storia e di strutture dall’architettura più mista: Napoleone, nel 1814, fu esiliato su queste terre, mentre la presenza di civiltà antiche affonda addirittura nella protostoria.

Proseguita poi dall’arrivo degli Etruschi e dei Romani, i quali hanno inoltre lasciato parecchie testimonianze, come diverse ville di patrizi dell’epoca.

Eccoti una guida su cosa vedere all’Isola d’Elba in uno, due o tre giorni. Le molteplici facce dell’Isola d’Elba sono pronte a stupirti e a lasciarti senza parole.

Preparati a partire alla volta dell’Isola d’Elba e dei suoi posti da scoprire.

isola-elba-mare

Isola d’Elba: Cosa vedere in 3 giorni

Se hai deciso di optare per un fine settimana lungo, puoi andare alla scoperta del posto in maniera intensiva.

Devi sapere che ci sono tante cose da vedere all’Isola d’Elba in 3 giorni, i quali sono più che sufficienti per esplorare in pieno tutti i luoghi di interesse culturali più famosi e dedicarsi, inoltre, anche al relax presso le spiagge e i lidi balneari dell’Isola d’Elba.

Se hai a disposizione un mezzo, oppure ne noleggi uno, il tour sarà ancora più facile da eseguire, stante la possibilità di usufruire dei mezzi pubblici che operano diverse corse durante il giorno.

Porto Azzurro

Per iniziare la tua vacanza, la prima fra le cose da vedere all’Isola d’Elba in 3 giorni è Porto Azzurro.

Questa cittadina è dotata di tante fra le migliori spiagge dell’Isola D’Elba, oltre ad alcune particolarmente settoriali come la Dog Beach, dedicata ai cani.

Immersa nel verde, è perfetta per passare la prima giornata a dedicarsi a bagni e tuffi, mentre si pianifica per bene il percorso. Principali punti di interesse sono la Piccola Miniera e l’annesso Museo Etrusco, un percorso sotterraneo alla scoperta di questa vecchia civiltà che si compie a bordo di un piccolo treno.

Capoliveri

In seguito fra le cose da vedere all’Isola d’Elba in 3 giorni si passa a Capoliveri, villaggio antico che si trova su un monte e che ha una vista dell’Isola seconda solo al Monte Capanne.

A farla da padrone sono, essenzialmente, il Museo del Mare e le spiagge di Norsi e Straccoligno. Questa tappa è particolarmente indicata soprattutto per via della presenza della Cala dell’Innamorata, una spiaggia dedicata soprattutto alle coppie, perfetta per passare un vacanza di 3 giorni con il proprio partner.

Campo nell’Elba

L’ultimo giorno si può dedicare alla visita di Campo dell’Elba, località che offre diverse attrazioni.

Innanzitutto, è indispensabile fare una visita alla Torre di San Giovanni, creata durante il periodo in cui Pisa era una potenza marinara. Poi puoi passare alla visita dell’Acquario dell’Elba, completamente dedicato alla fauna del Mediterraneo che offre la possibilità di vedere da vicino alcune fra le specie più rare. Infine, si può passeggiare per le spiagge dei Cavoli o della Palombaia, rinfrescandosi con alcuni bagni.

Marciana

Se ti resta del tempo, una fra le cose da vedere ma che può essere utilizzata anche come tappa per un’unica giornata, è l’intero Borgo di Marciana. In particolare, il Monte Capanne è visitabile utilizzando l’apposita funivia e permette di avere la vista dell’intera Isola, mentre la brezza del vento e l’aria incontaminata ti accarezzano dolcemente.

Weekend all’Isola d’Elba: Cosa vedere in due giorni

Fra le cose da vedere all’Isola d’Elba in due giorni puoi dedicarti all’esplorazione di Rio nella sua interezza. Questi due luoghi sono molto vicini fra di loro e ben collegati a Piombino, permettendone dunque anche l’esplorazione a piedi visto il periodo di tempo un po’ limitato a disposizione.

Rio Marina

Fra le cose da vedere all’Isola d’Elba in 2 giorni, una buona idea è quella di dedicarti all’esplorazione della piccola zona di Rio Marina.

L’area ha tantissime spiagge che sono circondate da vallate e colline di un verde lussureggiante. Dal punto di vista storico, la città rivela il suo passato di sede dedicata all’estrazione mineraria.

Per questo motivo, fra i monumenti più belli spiccano il Torrione del Porto, simbolo di Pisa e della sua dominazione marinara. Se ami la cultura e la mineralogia, trovi il Museo dei Minerali e un omonimo parco, i quali ti permettono di esplorare la particolare morfologia del luogo tramite reperti dedicati e antichi.

Prima di concludere la giornata, valuta di fare un bagno a Cavo e scattare foto sul suo promontorio, oppure recarti a Bellariva per gustare la sua tipica cucina

Rio nell’Elba

Al secondo posto fra le cose da fare all’Isola d’Elba in 2 giorni, recati a Rio nell’Elba per visitare i Lavatoi Antichi, da poco restaurati o l’Eremo di Santa Caterina se vuoi fare una breve scarpinata.

Prima di andare via, non dimenticare di fare una piccola tappa alle spiagge di Nisporto. Oppure attrezzati per fare una tappa alla Fortezza del Volterraio, una fortificazione dell’Isola che ha origini antiche e che si può raggiungere tramite il percorso panoramico chiamato Strada del Volterraio, lungo la quale sarai attorniato da diversi alberi e altra flora.

La zona è ricca di leggende secondo cui, nel passato, vari personaggi famosi hanno nascosto in questi luoghi i loro tesori più importanti.

Itinerario di un giorno all’Isola d’Elba

Se hai poco tempo a disposizione, puoi utilizzare questi itinerari su cosa vedere all’Isola d’Elba in un giorno.

La tua esperienza seguendo questi consigli sarà comunque ottimale e potrai goderti tanti altri posti.

Ti proponiamo due diversi itinerari che, comunque, sono in grado di offrirti una giusta esperienza mista fra luoghi naturalistici e di cultura.

Itinerario 1

Palazzina dei Mulini

Se arrivi all’Isola d’Elba tramite traghetto, la prima tappa consigliata è quella della Palazzina dei Mulini, una residenza appartenuta a Napoleone che si trova nel centro storico del paese.

Dal momento del tuo approdo, trascorrerai 15 minuti per raggiungerla a piedi e un’ora per visitarla integralmente, giardini inclusi.

L’interno della villa è dedicato alla figura di Napoleone e, giornalmente, vengono organizzati tour guidati.

Fortezze di Portoferraio

Terminata l’esplorazione della Palazzina dei Mulini, è una buona idea fare una passeggiata lungo le vie del centro storico, dirigendosi verso il Forte Stella, uno dei primi monumenti delle Fortezze di Portoferraio.

La struttura permette di godere dell’unico panorama sulla darsena medicea, con vista sull’Italia Continentale.

Tornando verso il centro, si trova il Forte Falcone, il più alto del Comune e dell’Isola.

A seconda del tempo a disposizione e dell’avvicinarsi dell’orario di pranzo, puoi dedicarti anche all’esplorazione del museo dei cimeli di Napoleone e del centro culturale de Laugier: possibilità che ti richiederanno circa 3 ore.

Spiaggia di Capo Bianco o della Padulella

Se nelle cose da vedere all’Isola d’Elba in un giorno non vuoi farti mancare il mare, puoi raggiungere a circa 20 minuti a piedi le spiagge di Capo Bianco o della Padulella.

La prima è costeggiata da ripide scogliere e decorata da un arenile pieno di ciottoli bianchi, perfetta per fare dei bagni in un mare cristallino dove è possibile esplorare il fondale se usi degli occhialini.

La spiaggia della Padulella ha la medesima ambientazione, tuttavia è solitamente molto più affollata per via delle tante attrazioni turistiche. Valuta bene il tempo che ti serve per tornare al porto per prendere il traghetto e concludere la giornata.

Itinerario 2

Marciana Marina

Se arrivi presso l’Isola d’Elba con un mezzo, c’è un interessante itinerario che esplora i luoghi meno turistici dell’Isola d’Elba ma non per questo meno belli.

Arrivato a Portoferraio, devi dirigerti verso l’anello occidentale. Fino all’orario di pranzo, dedicati all’esplorazione del lungomare di Marciana Marina, dove la natura è incontaminata e l’odore del mare molto penetrante.

Visita il Borgo del Cotone e mangia in uno dei tanti ristoranti di pesce del luogo.

Marciana Alta

Dopo pranzo, dirigiti verso Marciana Alta. Questo luogo si trova a circa 375 metri sul livello del mare e presso la piazza principale è possibile godere di una vista meravigliosa, adornata sullo sfondo dal Monte Capanne e, in lontananza, anche dalla Corsica nei giorni meno nuvolosi.

Prenditi tutto il tempo che vuoi per esplorare i piccoli borghi, quasi intatti, della storia più antica dell’Isola d’Elba, prima di ripartire alla volta del Monte Capanne.

Cabinovia del Monte Capanne

Ebbene si, puoi salire sul Monte Capanne senza fare troppa fatica e si tratta di una bellissima tappa se cerchi cosa vedere all’Isola d’Elba in un giorno.

Per arrivare in cima alla montagna che si alza per circa 1km di altezza, devi andare presso la Cabinovia che si trova poco fuori da Marciana.

Il percorso per arrivare in cima dura circa 20 minuti di tragitto, tramite i quali è possibile godere di un panorama che non ha eguali su tutta l’Isola d’Elba o in Italia.

Una volta arrivato in cima c’è un piccolo belvedere da cui scattare foto di ogni genere per i propri social.

Come arrivare all’Isola d’Elba

Per scegliere cosa vedere all’Isola d’Elba, naturalmente, devi prima arrivarci.

Questo angolo di terra è dotato di un aeroporto che permette scali diretti, soprattutto d’estate, ma non tutte le compagnia aeree lo operano con frequenza.

Nel caso sia possibile, l’aeroporto si trova a Marina di Campo ed è servito da autobus con partenza ogni 5 minuti che lo collegano con ogni parte dell’Isola d’Elba.

Vista la grande presenza di porti, uno dei modi più facili per arrivare all’Isola d’Elba è prendere il traghetto da Piombino Marittima, stazione di navi nel comune di Livorno che opera giornalmente decine di tratte per raggiungere il posto.

Ogni tratta dura circa un’ora. Naturalmente, è possibile arrivare sull’Isola d’Elba portando con sè anche la propria auto, utilizzando il traghetto presso la stazione di navi succitate.

Bada bene, però, che l’isola è fornita da un discreto numero di stazioni di rifornimento, tuttavia non ce ne sono abilitate ad erogare GPL o Metano, per cui fai attenzione al combustile utilizzato dalla tua auto.

Spiagge dell’Isola d’Elba

L’Isola d’Elba, stante la sua natura e il rispetto che la popolazione locale ha nei riguardi dei luoghi, è tipica per le spiagge incontaminate che offre. Per questo motivo, fra le cose da vedere all’Isola d’Elba in 3 giorni, cerca di prestare attenzione a questi arenili, invidiati da tutta Italia e dal mondo.

  • Spiaggia di Sansone
  • Spiaggia di Capo Bianco
  • Spiaggia delle Tombe
  • Spiaggia di Terranera
  • Spiaggia di Cavoli
  • Spiaggia di Barabarca

Gli ultimi articoli

Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Start typing to see posts you are looking for.