Tempo di lettura: 4 min

Cosa vedere e cosa fare alle Cinque Terre in un weekend

Le Cinque Terre sono un tratto di costa della Riviera ligure di Levante in provincia di La Spezia ed è situato tra Punta Mesco e Punta di Montenero. Si chiama così per via dei cinque borghi, che in età medievale venivano chiamati terre, compresi in questo pezzo di costa: Monterosso al Mare, Vernazza, Corniglia, Manarola, Riomaggiore. Visto il clima particolarmente mite in queste zone si sviluppò in maniera particolare la coltivazione di ulivi e vite. Il paesaggio assunse quindi la caratteristica conformazione terrazzata che ha ancora oggi.

Di queste cinque località solo Monterosso al Mare, Vernazza e Riomaggiore sono comuni, Corniglia è una frazione di Vernazza e Manarola è una frazione di Riomaggiore.

Per un week-end pieno, dal sapore d’Italia, tra l’azzurro del mare e il verde delle vigne e degli uliveti è la metà ideale per gruppi di amici come per coppie o famiglie.

Venerdì
La scoperta di questi meravigliosi luoghi parte da Monterosso al Mare.
Questo è il paese più grande delle Cinque Terre ed è ubicato al centro di un piccolo golfo.
La spiaggia più grande di questo spicchio di litorale si trova proprio a Monterosso. Si tratta di una spiaggia alta e rocciosa in alcuni punti e bassa e sabbiosa in altri.
Qui è possibile trascorrere delle ore di relax grazie alla possibilità di noleggiare lettini e ombrelloni, ma anche di praticare qualche sport acquatico come il kayak o lo Stand Up Paddle.

Alla fine della spiaggia di Fegina potrai vedere l’imponente Gigante di Monterosso: una statua di 14 metri con un peso di 1700 tonnellate che si affaccia da una scogliera sul mare. Raffigura Nettuno e fu costruita nel 1910 per adornare la terrazza di Villa Pastine che fu bombardata durante la seconda guerra mondiale lasciando il maestoso gigante a guardia del mare.

Il lungomare è ricco di ristoranti dove gustare la cucina tipica ricca di gusto accompagnando i pasti con deliziosi vini locali. I pub e le gelaterie che costeggiano il mare vi regaleranno momenti di intrattenimento. Visitando il centro storico potrai perderti tra i vicoli che serpeggiano le case variopinte, tipiche del litorale ligure, imbattendoti in numerosi bar e ristoranti ma anche negozi di ceramica e bigiotteria.

Trovandosi in un golfo abbastanza ampio rispetto al resto della costa delle Cinque Terre, Monterosso, in passato è stata spesso attaccata via mare dai pirati, oggi è ancora possibile ammirare le strutture difensive che gli abitanti costruirono secoli fa. La torre medievale che fungeva da baluardo di difesa contro le incursioni straniere, successivamente adibita a Campanile della chiesa di San Giovanni; il castello con tre torri circolari e la torre Aurora.

Sabato
Viaggiando verso est si incontra il paese di Vernazza. Questo borgo sorge in cima ad un promontorio ed è accessibile sia via mare sia via terra. Nel periodo estivo ci sono molti battelli cha fanno da collegamento per i villaggi delle Cinque Terre.
Dunque lasciando Monterosso potrai raggiungere la metà della seconda tappa via mare giungendo al porticciolo sul quale si apre una piazzetta. Da qui potrai vedere il paesello che si arrampica su per il promontorio con un’esplosione di colori sviluppandosi in dedali accattivanti e suggestivi.

Da Monterosso è possibile raggiungere Vernazza anche via terra utilizzando il treno oppure con una lunga passeggiata seguendo i percorsi di trekking attrezzati. Con queste soluzioni potrai ammirare il paesaggio attraversando i vigneti fino a raggiungere i punti alti delle scogliere dove potrai ammirare panorami mozzafiato che non potrai fare a meno di fotografare.

Una volta giunto a Vernazza potrai raggiungere la torre Doria per godere di un meraviglioso panorama a 360° ammirando il mare, la costa e le alte scogliere. Tra gli altri luoghi culturali ti potrebbe interessare la chiesa di Santa Margherita di Antiochia e il castello dei Doria. Se invece preferisci una vacanza volta al relax potrai trascorrere un po’ di tempo chiacchierando amabilmente mentre prendi il sole sulle scogliere del porto.

Da non perdere è il percorso di trekking che da Vernazza porta alla frazione Corniglia.
Per percorrere questo sentiero ci si impiega circa un’ora e comprende una scalinata della Lardarina di 377 gradini per raggiungere l’abitato che si staglia a strapiombo sul mare a 100 m di altitudine. Corniglia è l’unico borgo delle Cinque Terre che non ha accesso al mare: scruta il mare imperturbabilmente ma è circondato dai terrazzamenti coltivati a ulivo e vite.

Domenica
Continuando a viaggiare verso levante si incontra il borgo di Manarola. Questo è una frazione di Riomaggiore ed è, insieme a Corniglia, il più piccolo dei borghi delle Cinque Terre. L’abitato è stato costruito nella gola che scende verso il mare e le case si affacciano tutte sul mare.

L’ultimo villaggio da visitare per concludere questa vacanza eccezionale è Riomaggiore. È quello più vicino a La Spezia e da qui parte anche il Sentiero dell’Amore. Le tre cime del Monte Verugola che sovrasta il paese sono raffigurate nello stemma comunale identificando inequivocabilmente Riomaggiore. Potrai noleggiare una canoa o un Kayak per navigare sulle fantastiche acque del Mar Ligure ammirando la bellezza delle coste con le sue grotte fino a raggiungere luoghi accessibili solo dal mare.
I locali dove poter gustare del buon pesce appena pescato non mancano per concludere con un’esplosione di gusto questa vacanza in Liguria.

Visitare le Cinque Terre in un weekend è l’ideale per trascorrere un po’ di tempo con gli amici o con il partner divertendosi con uno scenario da favola a far da cornice.

Gli ultimi articoli

Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Start typing to see posts you are looking for.